Prosecco DOC: il vino italiano tra i capolavori dell’Ermitage

Prosecco DOC: il vino italiano tra i capolavori dell’Ermitage
da in Food & Drinks, Relax
Ultimo aggiornamento:
    Prosecco DOC: il vino italiano tra i capolavori dell’Ermitage

    Il prosecco DOC, da vino italiano si trasforma in opera d’arte e trova spazio tra i capolavori del Museo Ermitage, a San Pietroburgo. Di recente è stato infatti firmato un accordo scientifico-culturale tra Prosecco DOC e la direzione del Museo, che si occuperà di studiare a fondo l’antico legame esistente tra vino, arte e cultura. Proprio all’interno delle sale settecentesche dell’immenso complesso architettonico russo, che custodisce la più importante collezione di quadri dell’intero pianeta, è stato raggiunto un nuovo importante traguardo nell’ambito della promozione internazionale del nostro prosecco.

    Il direttore generale del Museo Statale Ermitage, Michail Piotrovsky e il presidente del Consorzio di Tutela della Doc Prosecco, Stefano Zanette, hanno firmato un protocollo d’intesa scientifico-culturale tra le due istituzioni, russa e italiana, per lo sviluppo di studi, ricerche e progetti comuni sulle storiche relazioni tra cultura, arte e vino.

    Il Prosecco Doc è stato inoltre selezionato come spumante ufficiale del Museo Ermitage per i prossimi 5 anni. E’ stata concordata, da parte del Consorzio, una fornitura di bottiglie esclusive di ‘Prosecco Doc per l’Ermitage’, con le quali la direzione del Museo brinderà nelle principali occasioni ufficiali. Nello specifico, queste bottiglie saranno dotate di una speciale etichetta, che rappresenta idealmente un abbraccio virtuale tra il logo del Museo Ermitage e quello del Consorzio di tutela del Prosecco DOC.

    A tal proposito Piotrovsky ha dichiarato:

    ‘Si tratta di un accordo importante nello sviluppo dei rapporti tra Italia e Russia.

    Il vino è un elemento che fa parte della cultura italiana ed è proprio questo aspetto culturale che intendiamo valorizzare attraverso le attività previste nella collaborazione avviata oggi’.

    Zanette ha aggiunto:

    ‘Coniugare il nostro mondo, quello del vino, a quello dell’arte è sempre stata mia ambizione. Questo vino è davvero la sintesi del nostro territorio con le sue bellezze paesaggistiche, le sue nobili tradizioni, la sua cultura millenaria e i suoi valori’.

    E’ evidente non solo dall’accordo siglato, ma anche dalle parole dei due rappresentanti, ‘Il comune interesse a individuare e realizzare nel tempo un programma di collaborazione’.

    Ciò consentirà di raggiungere interessanti risultati in ambito scientifico e culturale sul tema vino e arte.

    Il Consorzio di Tutela della Doc Prosecco avrà anche la possibilità di creare nuove e originalissime etichette riportanti le immagini di opere illustri, custodite all’intero dell’immenso Museo Ermitage.

    454

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Food & DrinksRelax Ultimo aggiornamento: Lunedì 23/12/2013 16:45
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI