Speciale Natale

Miti degli anni 60: un tuffo nell’era del boom economico [FOTO]

Miti degli anni 60: un tuffo nell’era del boom economico [FOTO]
da in Relax
Ultimo aggiornamento:

    I mitici anni 60, come molti amano definirli, sono stati il decennio del boom economico e hanno rappresentato il più importante rinnovamento generazionale a cui il secolo scorso abbia assistito. Gli importanti eventi socio-politici e culturali hanno profondamente cambiato i valori, gli usi e i costumi della società. E voi conoscete i miti degli anni 60? Dall’anno della Dolce Vita (1960), a quello della svolta e della conquista delle piazze (1968), sino all’anno che chiude il fortunato decennio con un avvenimento che, ancora oggi ha dell’incredibile, ovvero lo sbarco dell’uomo sulla luna (1969), vogliamo raccontarvi tutti i must, i personaggi cult, i miti della musica e le trasmissioni televisive più amate.

    Pronti a un memorabile tuffo nel passato, tra lamette Bolzano, un bicchiere di Cynar, un paio di sigarette Pull Mall e qualche pezzo rock psichedelico dei Pink Floyd?

    Gli anni 60 si aprono con il film cult di Federico Fellini ‘La Dolce vita’, che segnerà l’intero decennio. La Fiat 600, nata nel 1955, diventa l’auto preferita dagli italiani insieme alla 500.

    In radio esordisce, ‘Tutto il calcio minuto per minuto’, rubrica destinata ad essere un appuntamento fisso della domenica. Tra gli speaker emerge sin da subito il mitico Sandro Ciotti, che in breve diventerà una delle voci più familiari per gli sportivi italiani.

    Nascono le prime audiocassette, anche se questi sono gli anni di maggior produzione del vinile, vero simbolo della musica di quest’epoca. Impazzano anche le radioline a batteria: avvistati ovunque italiani che le tengono attaccate all’orecchio.

    Del resto negli anni 60 è proprio la musica a farla da padrone: se in Italia fioriscono artisti del calibro di Celentano, Mina, Gino Paoli, oltre i confini dello Stivale, fanno capolino i Beatles e i loro eterni avversari, i Rolling Stones.

    E’ proprio nel 1962 infatti, che in un piccolo locale di Liverpool, il Cavern, inizia l’avventura dei quattro ragazzi che segneranno per sempre la storia della musica mondiale. A dar subito del filo da torcere ai Beatles, arriveranno i Rolling Stones, l’anno successivo. Sulla scena rock emergono Jimi Hendrix e Jim Morrison, solo alla fine del decennio faranno ingresso sul pianeta musica i Pink Floyd, con uno stile nuovo, unico, che prenderà il nome di rock psichedelico.

    E intanto nel Bel Paese si balla il twist, ovunque, ma soprattutto al Piper, il locale più cool che gli anni 60 ricordino.

    Le estati si trascorrono al mare, sulle note di Sapore di sale di Gino Paoli, la perfetta colonna sonora dei romantici amori di quegli anni.

    Le donne iniziano ad abbandonare l’etichetta classica e si spingono verso una maggior libertà d’espressione, che culminerà nel movimento femminista degli anni 70. Compare così per la prima volta la minigonna (creazione della geniale disegnatrice di moda Mary Quant), per la gioia di tutti i maschi dell’epoca e di quelli di oggi che ancora ringraziano per la straordinaria invenzione di stile.

    Inizia a fiorire il mercato degli elettrodomestici e compare il fantastico frigo Fiat, in diverse declinazioni cromatiche.

    I sessanta sono stati anche anni carichi di sensualità: Marilyn Monroe, con la sua morte, è stata eletta a mito intramontabile. A mietere vittime sono stati anche gli incredibili occhi viola di Elizabeth Taylor, nel film ‘Cleopatra’. Mentre a reggere il confronto con le dive d’oltreoceano, in Italia c’era la sensualissima Sofia Loren, il sogno proibito di tutti i maschi italiani.

    La televisione catalizza l’attenzione con programmi cult come Canzonissima, il top per gli amanti della musica e il Carosello, il programma rivoluzionario fatto tutto di pubblicità.

    Gli anni sessanta hanno fatto da palcoscenico all’assassinio di JF Kennedy prima e di Martin Luther King dopo, allo sbarco dell’uomo sulla luna, al suicidio di Tenco al Festival di Sanremo e alle rivoluzioni in piazza del ’68 in Italia.

    Il mondo si preparava agli anni della libertà, degli hippies e della musica pop….oltreché dei (maledetti) pantaloni a zampa!

    726

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Relax

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI