Liquori famosi: 6 curiosità che nessuno vi hai mai raccontato

Liquori famosi: 6 curiosità che nessuno vi hai mai raccontato
da in Food & Drinks, Relax, Top & Flop
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 08/07/2015 15:02

    Liquori famosi

    Capita a tutti, prima o poi, di ritrovarsi con un buon bicchiere di liquore in mano. Non si tratta di autolesionismo, al contrario, poter sorseggiare un bicchiere di ottimo whiskey, magari in compagnia di amici, in un locale tranquillo con della magica musica di sottofondo, è senza dubbio uno dei piaceri della vita. Alcuni brand hanno scelto di fare la differenza, producendo liquori di grande qualità, trasformandosi col tempo in vere e proprie icone intramontabili. E dietro al successo dei liquori più famosi al mondo, si celano storie, leggende, o semplici curiosità che, siamo certi, nessuno vi hai mai raccontato prima. Pronti a scoprirle?

    BACARDI

    BACARDI

    Il Bacardi è certamente il rum più famoso del pianeta. E’ ormai radicato nella testa delle gente. La storica azienda produttrice con sede alle Bermuda è tra i più grandi gruppi di produzione e distribuzione di bevande alcoliche nel mondo. Ma avete mai pensato a quale fosse il significato del pipistrello disegnato sulle bottiglie? Pare che la moglie del fondatore Don Facundo Bacardi, Dona Amalia, un giorno si accorse che nella distilleria si era rifugiata una famiglia di pipistrelli. Considerando il fatto un segno di buona fortuna, decise di utilizzare il pipistrello come simbolo della celebre casa produttrice di rum.

    DEWAR’S

    DEWAR'S

    La Dewar’s fa parte del gruppo Bacardi ed è tra i più noti produttori di Scotch al mondo. Il suo prodotto è tra i più apprezzati negli Stati Uniti. Ma la storia curiosa che si nasconde dietro questa etichetta è un’altra: nel lontano 1987, alcuni subacquei hanno riportato alla luce un’intera fornitura di Dewar’s dalle profondità del lago Huron. Si scoprì che faceva parte dell’equipaggiamento della nave Regina, affondata in una violenta tempesta, nel 1913. Le bottiglie recuperate furono poi vendute ad un’asta benefica, nel 2013, per raccogliere fondi in favore del Great Lakes Maritime Institute.

    HENNESSY

    HENNESSY

    Fondato nel lontano 1765, Hennessy è uno dei nomi più noti, a livello mondiale, del cognac. La sua sede è proprio a Cognac, in Francia. Nel 1987, l’azienda si è fusa con Louis Vuitton, dando vita ad un prodotto che è un connubio di sorprendenti ricchezze. E’ uno dei cognac più apprezzati da artisti, celebrità e dittatori. Ebbene sì, pare che il grande leader della Corea del Nord, Kim Jong-II, spendesse oltre 800’000 dollari all’anno in cognac Hennessy.

    JACK DANIEL’S

    JACK DANIEL'S

    E’ senza dubbio uno dei marchi di whiskey più famosi e più facili da reperire nel mondo. Quello che molti non sanno è che è possibile ordinare un intero barile del noto liquore direttamente dalla storica distilleria del Tennessee! Ogni barile equivale a circa 252 bottiglie normali da 750 ml. Fate attenzione al costo però, si aggira tra i 10000 e i 12000 dollari. Pensate, l’esercito statunitense è un fido compratore di barili di Jack Daniel’s….

    SMIRNOFF

    SMIRNOFF

    E’ tra i nomi più antichi al mondo della vodka, ha origini in Russia, addirittura nel 1860. Inizialmente risultò difficoltoso venderla negli Stati Uniti, poiché gli americani conoscono poco la vodka, mentre apprezzano molto il whiskey. La situazione si sbloccò grazi ad un geniale colpo di marketing: ‘Definire la Smirnoff non come una vodka ma come un whisky bianco ‘senza sapore né odore’. La strategia funzionò alla grande, specialmente sui lavoratori mattinieri, desiderosi di iniziare la propria giornata senza un amaro sapore in bocca…

    WILD TURKEY BOURBON

    WILD TURKEY BOURBON

    Il Bourbon Wild Turkey fa parte del gruppo Campari ed ha la propria sede di distilleria e produzione nel Kentucky. E fin qui nulla di strano…. Thomas McCarthy, proprietario del brand, organizzò un viaggio alcolico in compagnia di amici, in direzione California del Sud, per andare a caccia del tacchino selvatico. McCarthy pensò bene di portare con sé qualche bottiglia di liquore diluito. La comitiva apprezzò così tanto che gli chiese più volte un po’ di ‘bourbon del tacchino selvatico’. Di lì a poco quel liquore conquisterà il mercato….

    917