Speciale Natale

I falsi miti sulla birra da sfatare subito

I falsi miti sulla birra da sfatare subito
da in Food & Drinks, Relax
Ultimo aggiornamento: Venerdì 27/05/2016 10:55

    falsi miti birra

    Di birra si discute spesso, sempre di più, specialmente data la crescente tendenza a produrre questa bevanda in casa. Ma la bionda è da sempre protagonista di alcuni falsi miti che sono assolutamente da sfatare. Dall’apporto calorico ai modi migliori per berla, passando per la celeberrima “pancetta da birra”, vediamo di fare un po’ di chiarezza su cosa c’è di vero. Alcune false credenze sono di origine antica e, anche se ampiamente confutate, difficilissime da estirpare dal pensiero comune. Ecco la nostra lista.

    pancetta birra

    Si dice spesso che la birra fa ingrassare, avendo un apporto calorico elevato. Niente di più falso: vi sorprenderà sapere che un bicchiere di birra contiene meno calorie di un succo di frutta. In 100 grammi di bionda le calorie sono 34, contro le 56 in media di un succo di albicocca commerciale. E’ vero, semmai, che l’anidride carbonica contenuta nella bevanda fa gonfiare, regalandovi l’inconfondibile “pancetta da birra” (la famosa bierbauch dei tedeschi, veri esperti in materia).

    mamma che allatta

    Se la vostra donna usa questa scusa per bersi un boccale, non credetele. La birra non ha alcuna influenza sulla produzione di latte materno, non serve quindi per favorire la montata lattea.

    birra vetro

    Falso, o meglio, vero solo per alcuni stili di birra. In genere le birre che non scadono, e che anzi acquistano pregio invecchiando, sono quelle barley wine, le stout e le trappiste. Tutte le altre hanno una data di scadenza da rispettare.

    vetro verde

    Si tratta di un falso mito molto antico, risalente nello specifico al periodo del secondo dopoguerra, quando in Europa scarseggiava il vetro ambrato e trasparente e le birre importate erano contenute in bottiglie verdi: si diffuse per questo l’idea che il colore fosse sinonimo di qualità. In realtà non c’è alcun legame, anzi anche le birre in lattina possono essere pregiate.

    birra ghiacciata

    Un’abitudine diffusa che fa accapponare la pelle ai veri intenditori di birra. In realtà nessuna bevanda andrebbe bevuta ghiacciata, perchè le papille gustative a contatto con temperature troppo basse vengono “anestetizzate”, impedendovi di gustare pienamente il vostro boccale. Chi se ne intende dice che la birra va servita a .

    birra bottiglia

    E’ sicuramente il modo più classico e cool di gustare una birra, ma si tratta di un’altra abitudine che gli intenditori disdegnano. Perchè? Durante la degustazione, della bionda come di altre bevande, molte informazioni passano anche dall’olfatto. Se bevete a canna, il vostro naso si perde informazioni importanti.

    limone

    L’ultimo falso mito è la “mazzata” finale per i veri intenditori. Molti bar servono la birra Weiss con una fettina di limone, ma il gusto aspro del frutto altera notevolmente il sapore della bevanda. Da evitare!

    841

    Speciale Natale

    PIÙ POPOLARI