Gin tonic, la ricetta perfetta e 3 piccoli trucchi

Il Gin Tonic è un cocktail classico e senza tempo. Ma qua l'è la ricetta perfetta? Noi di QNM vi sveliamo tutti gli ingredienti e qualche trucco per non sbagliare

da , il

    Il Gin Tonic è un cocktail classico. Ma qual è la ricetta perfetta? E quali sono i piccoli trucchi per prepararlo al meglio?

    Forse non tutti sanno che il Gin Tonic ha una storia che risale al ’700: è stato inventato in India dal dottor George Cleghorn, chirurgo al 22 ° reggimento dell’Esercito Reale inglese, come tonico per combattere la malaria. Ogni militare aveva diritto ad una dose di gin, che veniva mescolata con il chinino per stemperarne il sapore amaro. Col tempo, al liquore vennero aggiunti limone ed acqua e, in seguito, acqua tonica. Oggi non combatte più la malaria, ma è un fedele compagno di aperitivi e serate con gli amici. Si prepara direttamente nel bicchiere, con gin, ghiaccio, acqua tonica e limone.

    La ricetta del Gin Tonic

    Non c’è un pensiero unanime sulla quantità di gin da utilizzare per il cocktail. Una ricetta perfetta per un drink che sia gustoso senza dare alla testa è: 3/10 di gin e 7/10 di acqua tonica, a cui si aggiungono 7-8 cubetti di ghiaccio e una fetta di limone o di lime.

    Si prepara direttamente in un bicchiere da long drink, generalmente un tumbler grande. Spremi leggermente una fetta di limone o di lime, sfregala sul bordo interno del bicchiere e lasciala cadere sul fondo. Aggiungi il ghiaccio ed il gin. Se hai un tappo versatore, conta fino a cinque. Aggiungi l’acqua tonica e mescola gentilmente con una bacchetta da cocktail o un cucchiaino lungo.

    Alcune variazioni di gusto si ottengono aggiungendo 2 gocce di Angostura oppure alcune fette di cetriolo, che danno un tocco di freschezza. Un tocco maggiormente aromatico, invece, si può avere aggiungendo un rametto di rosmarino.

    Gli ingredienti del Gin Tonic

    Scegli ingredienti di qualità: questo vale in primis per il gin, che quando è scadente dà un retrogusto amaro al drink. La cosa migliore è scegliere una bottiglia tra quelle delle migliori marche. Ovviamente, vale anche per l’acqua tonica, che è migliore senza aromi artificiali, e persino per lime o limone, che devono essere maturi al punto giusto per poter dare l’aroma tipico al cocktail.

    Acquista qui i migliori gin per il tuo cocktail.

    Sperimenta con il tuo Gin Tonic

    Sperimenta le diverse varianti e scegli quella che ti si addice di più. Esistono innumerevoli qualità di acque toniche e di gin e numerose aggiunte di spezie, aromi e pigmenti per esaltare aromi e sapore del cocktail, dalle bacche di ginepro allo zenzero, dal pepe rosa al cardamomo, passando da frutti di bosco, basilico e cannella.

    Un tocco in più

    Per conferire al Gin Tonic un aspetto elegante, aggiungi una decorazione sul bicchiere. Che usi il lime, il limone o il cetriolo, fai semplicemente un taglietto sulla fetta e inseriscila sul bordo del bicchiere.