De Wallen ad Amsterdam: il quartiere a luci rosse più trasgressivo del mondo

De Wallen ad Amsterdam: il quartiere a luci rosse più trasgressivo del mondo
da in Consigli Lifestyle, Relax, Vita notturna
Ultimo aggiornamento:

    De Wallen, ad Amsterdam è il quartiere a luci rosse più famoso del mondo. Amsterdam è la capitale dei Paesi Bassi e della trasgressione: la principale città dell’Olanda è una delle più verdi e più belle d’Europa, dove è possibile imbattersi in una grande varietà di monumenti storici e culturali, splendide architetture moderne, alberghi e ottimi ristoranti. Amsterdam è una città ricca di contrasti, dove la prostituzione è un business legale e legalizzato. De Wallen (The Wall”, ovvero “il muro”, un riferimento alla diga che in epoca medievale difendeva il cuore della città di Amsterdam dall’invasione delle acque) è uno dei quartieri più famosi della città e si trova nel cuore della capitale. Si tratta di una piccola ma pittoresca area di piccoli edifici, canali d’acqua, numerosi ristoranti, bar e caffetterie con vecchie case tradizionali olandesi e marciapiedi particolarmente stretti. Ma De Wallen è forse più conosciuto come il Quartiere a Luci Rosse, un posto per persone libere e, tendenzialmente, senza alcun vincolo: qui i sexy shop e i peep show sono ovunque… c’è persino un museo del sesso, una ricca collezione di dipinti, oggetti statue e fotografie rigorosamente a tema! Il Quartiere a Luci Rosse di Amsterdam è probabilmente il più grande (copre un’area di circa 6500 metri quadrati) e famoso d’Europa. Forse anche del mondo!

    De_Wallen
    Volete godervi uno spettacolo sexy “live” o fare dello “window shopping”? Le ragazze, più o meno (s)vestite, vi aspettano! Ne vedrete alcune bussare alla vetrina per richiamare la vostra attenzione … I prezzi del quartiere a luci rosse di Amsterdam ? Variabili: dai 30 ai 50 euro.Il Red Light District, così chiamato perché le ragazze “in vetrina”, che si offrono come una merce, sono avvolte da una soffusa luce rossa, è un vero e proprio must di Amsterdam affonda le sue radici nel XIV secolo. Le “vetrine” all’interno del Quartiere a Luci Rosse di Amsterdam vengono date in affitto alle prostitute che pagano qualcosa come 100 – 150 euro per 8 ore (mentre la tariffa per prestazione è in media di 50 euro). Si potrebbe presumere che gli olandesi siano ” immorali”, ma come si spiega allora che in questa città convivono le più grandi opere d’arte e architettura e le “vetrine a luci rosse” con le prostitute, ed entrambe e attirano folle di “curiosi” da tutto il mondo? Il Red Light District è una meta per milioni di turisti provenienti da tutto il mondo, proprio perché il frutto proibito, così dolce e appetibile, è qui è così vicino e accessibile…In realtà Amsterdam ha tre distretti di questo tipo: Walletjes, De Wallen, Rosse Buurt o Red Light, di cui “De Wallen” è il più popolare, che si trova proprio nel centro della città. Se durante il giorno è un’ “innocente” e suggestiva zona della città, la notte si trasforma nel vivace ed emozionante quartiere dove da circa 250 finestre si affacciano ragazze sexy e ammiccanti, vestite di biancheria intima seducente. Ci sono anche molti caffè, bar, ristoranti, teatri, musei, bordelli, negozi di video hardcore, club gay…e molto altro ancora. Questo quartiere ospita anche il Prostitution Information Centre, che racconta di più sulla storia, le tradizioni e le caratteristiche di quella che è considerata la professione più vecchia del mondo. Il suo creatore è Mariska Majoor, una prostituta ora diventata una donna d’affari e una scrittrice. L’area del Quartiere a Luci rosse è spesso affollata e, in generale, il De Wallen è uno dei quartieri più movimentati di Amsterdam: per non perdersi tra i vicoli o rischiare qualche brutta sorpresa, è meglio munirsi di una mappa dettagliata: individuate esattamente dove si trova il quartiere e muovetevi seguendo i principali punti di riferimento. In questo modo avrete la certezza di capitare nella via giusta!Oppure potete sempre prenotare uno dei numerosi tour organizzati…

    sexy shop
    Se siete uno dei milioni di turisti capitati ad Amsterdam e vi trovate nei pressi del Red Lights District, dovreste anche sapere esattamente cosa fare e come funziona. Niente di più semplice: in effetti vi basta passeggiare lungo le vivaci strade di De Wallen di notte e lasciare che siano lo stupore e l’interesse a guidarvi. Vi suggeriamo una tappa al Museo Erotico, così come al Condomerie, dove è possibile scoprire una vasta selezione di preservativi unici e al Condom Shop, il negozio che si pare al suo interno, per fare incetta di profilattici di ogni colore e forma (ce ne sono anche di dipinti a mano!). Indirizzo, così come ad uno dei sexclubs del distretto, come il Rosso Casa o la Bananenbar.

    E tutto questo non è considerato illegale, ma solo una parte del viaggio avventura ad Amsterdam. De Wallen, con la sua fitta rete di stradine, è un luogo unico nel suo genere. Qui le prostitute svolgono legalmente la professione (dal 1815) e pagano regolarmente le tasse come libere professioniste (dal 1996). Le ragazze che offrono i propri servizi non devono necessariamente rispondere a canoni estetici e fisici: tutte, senza distinzione di età o etnia, possono esercitare liberamente la professione. Negli ultimi anni, il governo olandese ha cercato di cambiare la reputazione del De Wallen in tutto il mondo, imponendo alcune severe regole in materia di sicurezza e sorveglianza da parte della polizia, aprendo “strutture normali”, come negozi di scarpe, edifici per uffici e negozi … ma sempre in mezzo alle luci rosse delle prostitute e ai coffee shop.

    De Wallen Amsterdam
    Il Quartiere a Luce Rosse di Amsterdam, con tutte le sue attrazioni – in effetti funziona come una vera e propria Disneyland del sesso – non lascia davvero nulla all’immaginazione e alla fantasia! Alcuni consigli: nella via a luci rosse di Amsterdam è meglio non scattare fotografie (in effetti è severamente vietato fotografare le vetrine) e non lasciare il portafoglio in bella vista. Usate il buon senso e un minimo di attenzione. Ovviamente l’accesso alle vetrine e ai vari locali del quartiere è vietato ai minori di 18 anni. Nel quartiere a luci rosse di Amsterdam sorgono alcuni hotel (come il Red Light Guest house o il Tulip Inn Amsterdam Centre): la città stessa offre molte strutture ricettive (alberghi, Bed & Breakfast, Appartamenti ed Ostelli), per tutte le tasche e con tariffe variabili, in base alle proprie esigenze e disponibilità. Negli ultimi anni, il governo olandese ha cercato di cambiare la reputazione del De Wallen in tutto il mondo, imponendo alcune severe regole in materia di sicurezza e sorveglianza da parte della polizia, aprendo “strutture normali”, come negozi di scarpe, edifici per uffici e negozi … ma sempre in mezzo alle luci rosse delle prostitute e ai coffee shop.

    1179

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Consigli LifestyleRelaxVita notturna
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI