Within Temptation: tutti i video da Hydra, il nuovo album

Within Temptation: tutti i video da Hydra, il nuovo album
da in Musica, Spettacoli
Ultimo aggiornamento:

    Hydra è pronto ad arrivare sugli scaffali e a portare i Within Temptation ancora più in alto dal punto di vista del successo commerciale. Sono ormai lontani i tempi in cui i Within Temptation erano una band poco conosciuta dal pubblico mainstream ma adorato da schiere di appassionati di musica gothic metal. Come accaduto per i nostrani Lacuna Coil e per gli americani Evanescence, anche per gli olandesi Within Temptation è arrivato il momento di raccogliere i frutti della semina degli ultimi 15 anni. Un successo arrivato, è bene dirlo, anche grazie a un suono molto più morbido, melodico e incentrato sulla voce della divina Sharon den Adel.

    Chi conosce i Within Temptation da prima che entrassero in classifica sa bene che album come Enter, The Dance e Mother Earth fanno ormai parte del passato, esempi perfetti di come si possano coniugare atmosfere dark e melodie ‘catchy’. Abbandonare le intransigenze sonore degli esordi, però, non vuol dire per forza vendersi al mercato e rinunciare a canzoni di qualità (esempio perfetto i The Gathering, anche loro olandesi). Basta smussare gli angoli, eliminare i vocalizzi in growl e puntare tutto sulla voce da soprano e sul sex appeal di Sharon per ottenere il mix vincente. The Silent Force (2004), The Heart of Everything (2007) e The Unforgiving (2011) hanno mostrato un’evoluzione intrigante, che ha convinto soprattutto il pubblico. The Unforgiving, in particolare, è arrivato nella Top 10 di vendite praticamente ovunque, Italia compresa, segnando l’inizio di una nuova era per la band.

    Hydra, nei negozi dal 31 gennaio 2014, prosegue senza esitazioni sulla stessa strada del predecessore, secondo la formula ‘squadra che vince non si cambia’. Fin dai primi singoli i fan sanno cosa devono aspettarsi dal sesto album di Sharon e soci: canzoni brevi, che strizzano l’occhio ora al metal ora al pop per non scontentare nessuno.

    Hydra, allora, diventa il termine perfetto per descrivere il disco: un ‘mostro’ dalle mille teste, una per ogni sfaccettatura della band. Quel che salta all’occhio è soprattutto il numero di ospiti presenti sul disco, operazione inconsueta per i Within Temptation: Tarja Turunen (ex Nightwish), Dave Pirner (Soul Asylum), Howard Jones (ex Killswitch Engage) e persino il rapper Xzibit. Basta questo a certificare lo status di grandezza commerciale raggiunto dagli olandesi.

    I singoli finora pubblicati, con tanto di video ufficiali, potrebbero essere usciti tranquillamente da The Unforgiving. Se questo sia un bene o un male lo lasciamo decidere a voi. Noi intanto vi lasciamo all’ascolto e alla visione di Paradise (What About Us?) con Tarja, Dangerous con Howard Jones e Whole World is Watching con Dave Pirner.

    460

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MusicaSpettacoli Ultimo aggiornamento: Mercoledì 29/01/2014 14:39
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI