Tupac, esce il film ‘All eyez on me’: 4 cose da conoscere prima di andare al cinema

Dal 7 al 13 settembre il biopic sul rapper della West Coast sarà nei cinema italiani: dopo tanti anni di difficoltà, il film su Tupac Shakur è stato realizzato. Perché andare a vederlo? Su QNM quattro motivazioni per non dimenticare mai una delle figure più celebri del rap americano.

da , il

    Tupac, esce il film ‘All eyez on me’: 4 cose da conoscere prima di andare al cinema

    Il film su Tupac ‘All eyez on me’ è al cinema e anche se non ha soddisfatto moltissimo critici e fan (le recensioni su questo attesissimo biopic sono state impietose), vale la pena sapere perché ci sia voluto così tanto a realizzare qualcosa su uno dei rapper migliori della storia della musica, e uno dei più controversi. Diretto da Benny Boom, il film cerca di ripercorrere la breve vita di Tupac e la sua influenza nel mondo del rap, che è stato fondamentale. Prima di andare al cinema, ecco 4 cose da conoscere su Tupac Shakur.

    Chi era Tupac Shakur

    Tupac Shakur, vero nome Lesane Parish Crooks, è stato un rapper statunitense. Era nato nel 1971 e raggiunse la fama a vent’anni grazie al disco 2Pacalypse Now pubblicato nel 1991, al quale hanno fatto seguito altri quattro dischi di prima della prematura morte a 25 anni.

    Nel giro di un lustro nell’ambiente musicale, Tupac ha lasciato un segno fondamentale per la formazione rap: il suo stile e le produzioni da lui volute sono l’esempio perfetto del sound West Coast degli Stati Uniti.

    La vita personale di Tupac è stata costellata da guai legali, arresti, accuse, processi, giorni in carcere e tantissime faide aperte con colleghi e nemici del mondo dell’hip-hop, che hanno caratterizzato uno dei periodi più violenti della storia contemporanea della musica.

    Come e perché è morto Tupac Shakur

    Come è morto Tupac? Il 7 settembre 1996, dopo aver assistito ad un incontro di pugilato di Mike Tyson contro Bruce Seldon, Tupac Shakur fu colpito da quattro revolverate partite da un’auto in corsa che si era affiancata alla sua.

    Un proiettile gli perforò un polmone e il rapper rimase in ospedale sei giorni: Tupac è morto il 13 settembre 1996 a soli 25 anni.

    La sua morte, seguita a breve da quella dell’eterno rivale Notorious B.I.G., segnò definitivamente il tramonto delle violenze e dell’era più prolifica del rap americano.

    Nonostante le congetture e i sospetti, né il mandante né l’omicida di Tupac sono stati mai rivelati.

    La musica di Tupac: perché ascoltarla

    La musica di Tupac va ascoltata ancora oggi: non solo perché i suoi dischi entrano di diritto nella classifica dei migliori album rap di sempre, ma perché restano ancora attualissimi nei suoni e nelle produzioni.

    Inutile dire che nei dischi di Tupac ci sono elevatissimi momenti di talento che vale la pena riscoprire, ma la sua discografia postuma, per quanto bella, non vale davvero la grandezza della precedente.

    Perché il film sarà nei cinema dal 7 al 13 settembre?

    Il film su Tupac sarà nei cinema dal 7 al 13 settembre perché sono i sei giorni che nel 1996 il rapper trascorse in ospedale in fin di vita, prima di morire a 25 anni.

    Se volete ripercorrere la vita di Tupac Shakur, non perdetevi il film ‘All Eyez On Me’ che tra l’altro richiama uno dei suoi album più belli (e l’ultimo pubblicato in vita). Anche se il consiglio migliore è quello di riascoltare i suoi dischi, ovviamente.