Transformers 3, incassi da record: dominio al botteghino

Transformers 3, incassi da record: dominio al botteghino
da in Cinema, Spettacoli, Rosie Huntington-Whiteley
Ultimo aggiornamento:
    Transformers 3, incassi da record: dominio al botteghino

    Tutto come previsto e forse anche più del previsto per l’esordio nelle sale del terzo episodio della saga dei robottoni Transformers 3 – Dark of the Moon. Dominio totale del botteghino e incassi da record anche qui in Italia, dove per l’occasione le altre case di distribuzione si son guardate bene dal lanciare film importanti.

    Insomma, in attesa di capire cosa combinerà la seconda parte di Harry Potter e i Doni della Morte, unico davvero in grado di scalzare l’ultimo film di Michael Bay dal primo posto, Transformers 3 si è portato a casa in una sola settimana (è uscito il 29 giugno 2011) qualcosa come 418 milioni di dollari in tutto il mondo.

    I detrattori della saga diranno che la qualità è sempre più inversamente proporzionale agli incassi, ma per Michael Bay e soci questi particolari davvero non interessano. Quel che conta è puntare al record di incassi, superando anche il secondo episodio, e la strada sembra spianata.

    Erano molti i punti interrogativi legati a questo terzo episodio: innanzitutto l’addio di Megan Fox, che per quanto fosse poco in grado di recitare era diventata una sorta di icona per l’intero progetto. Purtroppo per lei qualche parola di troppo le è costato il posto, e allora il regista è andato a pescare tra le modelle di Victoria’s Secret, scovando la bionda Rosie Huntington-Whiteley.

    Inutile dire che neanche lei brilla per arte recitativa, però il suo arrivo ha portato un’aura di glamour sulla produzione, visto che parliamo di quella che Maxim ha definito la donna più bella e sensuale del mondo nel 2011. Insomma, Megan Fox (che nel frattempo ha inanellato solo flop) è stata presto dimenticata.

    Altro dubbio riguardava il 3D, che molti vedevano solo come un peso inutile per il film. Anche in questo caso i critici sono stati zittiti: il 60% degli incassi derivano dagli schermi 3D, una percentuale che sbaraglia ogni tipo di concorrenza e ci riporta ai tempi di Avatar, visto che anche blockbuster come I Pirati dei Caraibi 4, Cars 2 e Kung Fu Panda 2 non hanno brillato sulle tre dimensioni.

    Insomma, in soli sette giorni Transformers 3 si è trasformato in un fenomeno di massa, in grado di dominare in praticamente tutti i Paesi, Italia compresa dove nei soli primi cinque giorni ha portato a casa 4 milioni di euro. Risultati eclatanti in lungo e in largo, dal Regno Unito (17.2 milioni) all’Australia (16.2), dalla Germania (15.3) alla Russia (22.1), passando per Francia (11.1), Messico (10.5) e Taiwan (10.5).

    A questo punto il record del secondo episodio di 836 milioni di dollari non sembra più un miraggio, e anzi Transformers 3 potrebbe essere il secondo film nel 2011 a raggiungere la cifra record di un miliardo di dollari di incasso in tutto il mondo. Intanto regista e produttori già parlano del dopo, e si vocifera di un prequel (visto che la trilogia ormai è conclusa).

    507

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CinemaSpettacoliRosie Huntington-Whiteley
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI