Tarantola di Thierry Jonquet

da , il

    Tarantola di Thierry Jonquet

    Parliamo questa volta di un romanzo non proprio recente, ma che sta trovando una nuova giovinezza editoriale proprio in queste settimane. Si tratta di Tarantola di Thierry Jonquet, autore francese che ha scritto questa storia nel 2003 ma che solo oggi ne sta raccogliendo davvero i frutti.

    O meglio, ne starebbe raccogliendo, non fosse che Thierry Jonquet è morto nel 2009 all’età di 55 anni. Sembra una trama da thriller, eppure è proprio quanto accaduto: l’autore ha al suo attivo oltre 20 libri, ma nessuno è mai riuscito a varcare il suolo francese. Ad esclusione di Tarantola.

    Cosa rende quindi Tarantola (titolo originale Mygale) così speciale? La risposta è semplice: Pedro Almodovar si è ispirato proprio a questo film per portare su schermo la sua ultima ossessione, intitolata La pelle che abito, ottimo riscontro all’ultimo Festival di Cannes 2011.

    Il film di Almodovar uscirà nelle sale italiane il 23 settembre 2011, e quindi la Einaudi, che già aveva pubblicato Tarantola nel 2008, ha pensato bene di riproporlo con una nuova veste grafica che rimandasse esplicitamente alla versione cinematografica. Una nuova vita per una perla rimasta nascosta per troppo tempo nei meandri del sovraffollamento editoriale.

    Di cosa parla Tarantola? Al centro della vicenda troviamo Richard Lafargue, famoso chirurgo plastico, che si accompagna sempre ad una splendida donna. Quel che nessuno sa è che la donna è in realtà sua prigioniera: Richard costringe Eve a prostituirsi, gode nel vederla torturare dai clienti, si nutre della sofferenza di lei. E ogni tanto la porta da Viviane.

    Alex Barny ha rapinato una banca, e nella colluttazione ha anche ucciso un poliziotto, rimanendo a sua volta ferito. Deve quindi nascondersi, ma le telecamere di sorveglianza hanno ripreso il suo volto. È disposto a tutto pur di salvarsi. Vincent Moreau è andato a fare un giro in moto. Era notte, qualcuno lo inseguiva nella foresta, ed è stato catturato. Da quattro anni se ne sono perse le tracce. Tutti questi personaggi sono uniti dal filo sottile della tela di un ragno velenoso.

    Il lettore è costretto a vivere un incubo senza fine, dove l’orrore peggiore è quello celato dietro la normalità dell’apparenza. Tarantola è pubblicato da Einaudi al prezzo di € 12,00.