Sara Bareilles: da Gravity a Brave, i video della cantante nominata ai Grammy 2014

Sara Bareilles: da Gravity a Brave, i video della cantante nominata ai Grammy 2014
da in Musica, Spettacoli

    Quando, sabato 25 gennaio, verranno assegnati i Grammy Awards 2014, il premio per il migliore album dell’anno potrebbe andare ai Daft Punk, a Taylor Swift… oppure a Sara Bareilles. Chi è Sara Bareilles? Questa la reazione che molti, al di fuori degli Stati Uniti, hanno avuto nel leggere le nomination ai prossimi Grammy. In suolo americano è già uno dei nomi più forti della scena pop rock ma a livello internazionale deve ancora esplodere. Quindi è meglio che segnate il suo nome nella vostra agenda, perché sentirete ancora parlare di lei. Magari quando avrà tra le sue mani il Grammy come ‘Album of The Year’ o come ‘Best Pop Solo Performance’.

    Torniamo al quesito iniziale: chi è Sara Bareilles? Nasce nel 1979 a Eureka in California e inizia suonando il pianoforte nei locali della sua zona. Subito si fa notare per la capacità di destreggiarsi tra più strumenti musicali (oltre al piano anche la chitarra, l’ukulele e l’armonium) e per il range vocale che spazia dalle tonalità jazz e pop a quella da mezzosoprano. Nel 2004 pubblica un album autoporodotto, Careful Confessions, che attira le attenzioni della Epic Records. E’ l’inizio di una ascesa inesorabile verso i primi posti delle classifiche di vendita. Dopo aver aperto i concerti di gente come Mika e Maroon 5, nel 2007 esce Little Voice, suo primo album da professionista, anticipato dal singolo Love Song. Il successo è immediato, entrando nella Top 10 sia dei singoli che degli album. Niente male per una ragazza di cui nessuno aveva mai sentito parlare.

    In Little Voice è incluso anche un altro brano che farà la fortuna di Sara Bareilles, ovvero Gravity, ancora oggi una delle sue canzoni più amate.

    Non c’è tempo di rifiatare, comunque, perché nel 2009 è tempo di un nuovo disco, Kaleidoscope Heart, anticipato dal singolo King of Anything. La magia si ripete e in poche settimane la cantante raggiunge il primo posto della classifica Billboard. La sua fama ormai è tale da consentirle il debutto in televisione, come giudice del talent show americano The Sing-Off, ma il suo vero amore è la composizione così, nel 2013, torna sulle scene con The Blessed Unrest. Il primo singolo promozionale si intitola Brave, una delle hit più esplosive dello scorso anno, almeno sul suolo americano. Per mesi e mesi in classifica, ancora a inizio 2014 risulta tra i brani più ascoltati in radio.

    In Europa Sara Bareilles non ha ancora raggiunto la fama che merita, nonostante buoni dati di vendita, ma siamo sicuri che le nomination ai Grammy Awards 2014 serviranno a darle la spinta necessaria per conquistare anche il Vecchio Continente. D’altra parte, che vinca o meno le statuette, quanti giovani artisti possono vantare una doppia nomination (nello stesso anno) come migliore album e migliore brano pop? Se rispondere Taylor Swift non vale!

    497

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MusicaSpettacoli
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI