Ricatto di James Ellroy: il ritorno del maestro del noir

da , il

    Ricatto di James Ellroy: il ritorno del maestro del noir

    James Ellroy è il maestro del romanzo noir e poliziesco, su questo non c’è alcun dubbio. Morto Raymond Chandler, lo scrittore di Los Angeles è l’unico che sia stato in grado di raccoglierne la pesante eredità. E lo ha fatto a colpi di capolavori come Dalia Nera, L.A. Confidential, American Tabloid e Sei Pezzi da Mille, raccontando prima il microcosmo della sua amata e odiata Los Angeles e poi la storia del ’900 degli Stati Uniti da dietro le quinte. Ora ritorna sugli scaffali con un libro molto particolare, che unisce tutto il suo passato da scrittore in meno di 100 esplosive pagine. Il libro si chiama Ricatto e segna il ritorno del re del noir.

    L’ultima traccia di James Ellroy nelle librerie italiane è targata 2009 quando, con Il sangue è randagio, lo scrittore chiudeva il cerchio della trilogia americana (Underworld USA Trilogy), aperto nel 1995 con American Tabloid e proseguito nel 2001 con Sei pezzi da mille. Un geniale mix di fatti realmente accaduti e invenzione letteraria che rimandavano una immagine decisamente oscura della storia degli Stati Uniti a partire dagli anni ’60. Tra le pieghe di questa epopea compariva anche un personaggio secondario di nome Freddy Otash, ex poliziotto poi divenuto investigatore privato e informatore del tabloid Confidential, per il quale spiava alcuni dei personaggi più famosi degli anni ’50 e ’60. Nonostante la sua presenza nei romanzi, Fred Otash non è frutto della mente di Ellroy ma personaggio realmente esistito. Ed è lui il protagonista di Ricatto.

    Con un doppio salto lo scrittore ci riporta nel mondo della trilogia americana ma anche nelle torbide atmosfere della tetralogia di Los Angeles, quella composta da Dalia Nera, Il grande nulla, L.A. Confidential e White Jazz. Ricatto è, infatti, un viaggio nella memoria dell’investigatore Freddy Otash, che decide di raccontanre la sua vita a uno scrittore per guadagnarsi la redenzione e fuggire dal Purgatorio. Torniamo così ai tempi in cui lavorava come informatore del tabloid scandalistico Confidential, re incontrastato del ricatto e dell’estorsione ai danni di produttori, divi, starlet e di chiunque conti qualcosa nella Mecca del cinema. Viviamo così il mondo di Hollywood con la sua parata di stelle ma anche con le sue piccole e grandi miserie alla scoperta dell’anima nera che traspare dietro lo splendore della celluloide.

    Ricatto è stato pubblicato negli Stati Uniti solo in formato e-book (con il titolo Shakedown), il che in parte giustifica anche le sue dimensioni, molto diverse rispetto ai voluminosi tomi cui James Ellroy ci ha abituato. Nonostante la sua natura di storia breve, però, in Italia arriva (disponibile dal 9 luglio) in formato cartaceo, edito da Einaudi al prezzo di copertina € 10,00. Ellroy e Los Angeles rappresentano un’accoppiata che non tradisce mai.