Oscar 2013, Lincoln domina con 12 nomination: fuori Tarantino

da , il

    Oscar 2013, Lincoln domina con 12 nomination: fuori Tarantino

    Nomination agli Oscar 2013 degne di un thriller: chi si lamentava delle scelte piuttosto banali dell’Academy per le ultime edizioni, quest’anno ha avuto delle sorprese piuttosto grosse. Peccato solo che si tratta di sorprese spiacevoli: se il dominio di Lincoln di Steven Spielberg (12 nomination) era anche prevedibile, stupisce in negativo l’assenza di Quentin Tarantino nella lista dei migliori registi e di Leonardo Di Caprio in quella degli attori protagonisti. Entrambi, guarda caso, in corsa con Django Unchained.

    L’Academy, insomma, ha ignorato per l’ennesima volta il buon Leonardo Di Caprio, che pure nell’ultimo decennio ha prestato la sua bravura a veri e propri capolavori del cinema (basta ricordare il sodalizio con Martin Scorsese), regalando performance spesso memorabili. L’attore sembra essere entrato in quella scomoda lista di personaggi invisi alle stanze del potere Hollywoodiano. Lista cui di certo non appartiene Steven Spielberg, il quale spesso raccoglie premi poco meritati, anche se non è il caso di Lincoln, considerato dalla critica uno dei suoi migliori film (in attesa di vederlo nelle sale italiane e giudicare con i nostri occhi).

    Con 12 nomination agli Oscar, Lincoln si piazza davanti a tutti, seguito da Vita di Pi di Ang Lee con 11 candidature, Les Miserables e Il lato positivo – Silver Linings Playbook, entrambi con 8. L’elenco del numero di nomination prosegue con Argo (7), Skyfall, Amour, Django e Zero Dark Thirty (5), Anna Karenina e Beast of the Southern Wild (4), Lo Hobbit e The Master (3), Flight e Snow White (2). Cronica l’assenza di film italiani come miglior straniero, anche se possiamo consolarci con la nomination di Dario Marianelli per la colonna sonora di Anna Karenina. Prima di lasciarvi alle nomination per le principali categorie, vi ricordiamo che l’85esima edizione degli Oscar andrà in scena il prossimo 24 febbraio 2013.

    MIGLIOR FILM

    Zero Dark Thirty di Kathryn Bigelow,

    Django Unchained di Quentin Tarantino,

    Argo di Ben Affleck,

    Les Miserables di Tom Hooper,

    Amour di Michael Haneke

    Vita di Pi di Ang Lee,

    Beasts of the Southern Wild di Benh Zeitlin,

    Il lato positivo – Silver Linings Playbook di David O’Russell

    Lincoln di Steven Spielberg.

    MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

    Daniel Day-Lewis per Lincoln,

    Denzel Washington per Flight,

    Hugh Jackman per Les Miserables,

    Bradley Cooper per Silver Linings Playbook,

    Joaquin Phoenix per The Master.

    MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA

    Emmanuelle Riva per Amour,

    Jessica Chastain per Zero Dark Thirty,

    Naomi Watts per The Impossible,

    Quvenzhane Wallis per Beasts of the Southern Wild,

    Jennifer Lawrence per Silver Linings Playbook.

    MIGLIOR REGISTA

    Steven Spielberg per Lincoln,

    Michael Haneke per Amour,

    David O’Russell per Silver Linings Playbook,

    Ang Li per Vita of Pi,

    Benh Zeitlin per Beasts of the Southern Wild.