Orange Is The New Black: 5 motivi per cui vedere la stagione 5

Dal 9 giugno Orange Is The New Black torna in streaming su Netflix con gli episodi della stagione 5, che prendono il via dopo il cliffhanger della pistola carica con cui è stata conclusa la quarta serie: cosa succede alle detenute di Litchfield?

da , il

    Orange Is The New Black: 5 motivi per cui vedere la stagione 5

    Orange Is The New Black: 5 motivi per cui vedere la stagione 5. Le detenute di Litchfield sono tornate: dal 9 giugno 2017, OITNB torna in streaming su Netflix con le puntate della nuova stagione, che riannodano i fili con quanto accaduto nella quarta serie, dopo la morte di Poussey. Ci saranno nuove storyline, una serie di personaggi interessanti, relazioni sempre più pericolose e l’indicibile potenza di questa serie dove le vere protagoniste sono le donne, nel bene e nel male. Orange Is The New Black, ecco i 5 motivi per cui vedere la stagione 5.

    1. Perché le protagoniste sono incredibili

    Il primo tra i 5 motivi per guardare la stagione 5 di Orange Is The New Black non poteva che essere il più semplice: le protagoniste sono incredibili. Dalla principale Piper, interpretata da Taylor Schilling, fino alla strepitosa Crazy Eyes (Uzo Aduba), la volitiva capa della cucina Red (Kate Mulgrew) e la intelligente Alex (Laura Prepon), tutte le attrici di Orange Is The New Black interpretano personaggi fortemente caratterizzati e interessantissimi, dai risvolti umani perfetti quasi come quelli sadici. Si esplorano le personalità di tutte ed è difficile parteggiare apertamente solo per una.

    2. La stagione 5 si sviluppa in tre giorni

    Difficile dilungare gli eventi di una stagione in tre giorni? Non per Orange Is The New Black: la stagione 5 verterà sulle reazioni della prigione di Litchfield dopo la morte di Poussey e il cliffanhger straordinario di conclusione della quarta, con la pistola carica in mano alla detenuta Daya. Solo tre giorni di vita del carcere per dieci puntate che si prospettano potentissime.

    3. La vendetta femminile sugli uomini

    Gli uomini di Orange Is The New Black non fanno mai una bella figura, men che mai nella quinta stagione: le donne dovranno coalizzarsi e incrociare i propri destini per sconfiggere chi vuole distruggere la loro unità. Sì, anche dentro un carcere è possibile restare più unite che mai, soprattutto quando ne hai passate tante insieme. E il desiderio di vendetta è il motore numero uno.

    4. Mostra le differenze razziali con intelligenza

    Più che mai in questi nuovi episodi di Orange Is The New Black in streaming su Netflix si potranno vedere le differenze razziali trattate con intelligenza suprema: il lavoro degli sceneggiatori capitanati da Jenji Kohan è esaltante per chi, di solito, non sopporta di vedere le minoranze fare semplici apparizioni di comodo. Qui ci sono tutte: afro, latinas, trans, lesbiche, queer, donne dell’est.

    5. Orange Is The New Black, cosa succederà nella stagione 6?

    Sarà anche presto per dirlo, ma se la stagione 5 di Orange Is The New Black sta puntando su una tempistica tanto breve, molto probabilmente svilupperà qualcosa di ancora più possente nella stagione 6. D’altronde, nonostante le risse, le lotte, le minacce di morte e le pene sempre più irrigidite, qualcuna delle detenute prima o poi dovrà uscire e abbandonare la serie.