Mariah Carey più sensuale che mai nel video You’re Mine (Eternal)

Mariah Carey più sensuale che mai nel video You’re Mine (Eternal)
da in Musica, Spettacoli

    Troppo impegnati a districarci tra le varie Rihanna e Miley Cyrus, avevamo messo un po’ in secondo piano Mariah Carey, una delle voci più belle che il pop abbia mai prodotto e sex symbol assoluto degli anni ’90. Mariah, però, proprio in queste ore ci ha ricordato che la pensione è ancora lontana e che le sue curve possono ancora sciogliere i ghiacciai artici. Il tutto nel video ufficiale di You’re Mine (Eternal), nuovo singolo che esce proprio nella giornata di San Valentino come omaggio romantico ai fan. Non solo, perché il brano funziona anche come apripista per l’arrivo nei negozi di The Art of Letting Go, album numero 14 della sua lunga e onorata carriera.

    You’re Mine (Eternal) è la classica canzone romantica che ti aspetteresti da Mariah Carey, che su questo tipo di brani ha costruito la sua identità (chi mai dimenticherà la sua versione di Without You?). Le liete sorprese sono due: innanzitutto chiariamo che la voce è ancora quella dei tempi migliori, pulita cristallina ed evocativa; in secondo luogo notiamo con piacere che anche il fisico è quello esplosivo che ha fatto innamorare milioni di uomini per tutti gli anni ’90. Certo, Mariah non è più una ragazzina, ma indossa con disinvoltura i suoi 44 anni, finalmente libera da quel periodo buio che qualche anno fa ha appannato la sua vena artistica e il suo corpo.

    Giusto per sottolineare questo statement, nel video di You’re Mine (Eternal) gioca a vestire i panni di una sirena sexy, esponendo – ma non troppo – con grazia il suo seno voluttuoso, senza peraltro mai scadere nella volgarità.

    Per la precisione, non si tratta del primo singolo estratto da The Art of Letting Go che, dopo una lunga serie di rinvii, uscirà finalmente il prossimo 6 maggio 2014. Prima di You’re Mine (Eternal) c’erano già stati #Beautiful in collaborazione con Miguel (hit numero 1 in ben 35 Paesi, con più 40 milioni di visualizzazioni su YouTube) e l’omonimo The Art of Letting Go (meno fortunato, tanto che non ne è stato girato neanche un video ufficiale). Staremo a vedere se il nuovo album riuscirà a rinverdire la sua carriera da cantante, portando ulteriore acqua a un mulino che già mette in mostra oltre 250 milioni di dischi venduti, 5 Grammy Awards e ben 17 World Music Awards, oltre al record di 18 singoli finiti al primo posto della classifica di Billboard. Per ora non ci resta che aspettare e goderci Mariah Carey più sensuale che mai nel video ufficiale di You’re Mine (Eternal).

    448

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MusicaSpettacoli
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI