Lei – Her: Spike Jonze racconta l’amore tra uomo e computer [VIDEO]

da , il

    Lei – Her, nuovo progetto di Spike Jonze, esce oggi (13 marzo 2014) nelle sale italiane. Noi vi presentiamo il trailer e le clip ufficiali, per facilitare l’immersione in un’opera molto particolare, di quelle che di solito durano poco in programmazione tra un blockbuster e una commedia romantica. Lei – Her, però, al suo arco ha diverse frecce che potranno accompagnarlo al successo anche in un mercato difficile come quello italiano. La prima è un cast guidato da Joaquin Phoenix e arricchito da un quartetto di bellezze di primo livello (inclusa Scarlett Johansson che, però, non vi vede mai su schermo). La seconda freccia è il premio Oscar vinto di fresco per la Migliore sceneggiatura ufficiale, statuetta più che meritata per questa curiosa storia d’amore tra uomo e intelligenza artificiale.

    Non vi aspettate perversioni visive (e mentali) alla Crash di David Cronenberg, perché l’approccio alla materia di Spike Jonze è molto più romantico. Attraverso l’amore di un uomo con la macchina, il regista ci racconta la difficoltà di vivere e di superare la solitudine in un mondo sempre più frenetico. Il computer, secondo questa visione, non è solo una delle cause della difficoltà nell’avere rapporti umani, ma può anche trasformarsi nella soluzione per superare l’isolamento. Se poi l’intelligenza artificiale in questione ha il tono caldo e sensuale di Scarlett Johansson, allora è facile capire come ci si possa innamorare di una voce nel computer. Peccato, quindi, che in Italia questa inusuale interpretazione della bionda attrice vada persa a causa del doppiaggio.

    Di cosa parla Lei – Her? Al centro della storia, ambientata in un futuro non troppo lontano, troviamo Theodore Twombly, un uomo solitario che per lavoro scrive lettere d’amore per le persone che hanno difficoltà ad esprimere i propri sentimenti. Theodore è alle prese con un divorzio che lo separerà da Catherine (Rooney Mara), sua compagna sin dall’infanzia. Per superare questo momento difficile decide di acquistare un sistema operativo parlante, che sfrutta l’intelligenza artificiale per adattarsi ed evolversi. Il suo nome è Samantha e, ben presto, diventa una parte fondamentale dell’esistenza del protagonista, che si affida alla sua opinione per prendere decisioni importanti.

    Circondato da un terzetto di donne, di cui fanno parte anche Amy (Amy Adams) e una donna misteriosa conosciuta in un blind date (Olivia Wilde), Theodore ben presto si renderà conto che l’unico punto fermo della sua vita è proprio Samantha. Ed è con lei che svilupperà un rapporto sempre più intimo, instaurando una vera e propria relazione. Con un soggetto del genere, il film di Spike Jonze non poteva non conquistare l’Academy, che ha lodato anche le interpretazioni delle attrici, inclusa una Scarlett Johansson che praticamente non si vede mai (e in italiano verrà doppiata da Micaela Ramazzotti). Tra una Grande Bellezza e un 12 Anni Schiavo, è proprio il caso di dire che Lei – Her è il film più originale e autoriale uscito dagli Oscar 2014. Sarebbe un peccato mortale lasciarselo sfuggire.