Le scene più hot del cinema dove gli attori fanno sul serio [VIDEO]

Le scene più hot del cinema dove gli attori fanno sul serio [VIDEO]
http://www.qnm.it/wp-content/uploads/2012/09/Ultimo-Tango-a-Parigi.jpg

Ultimo Tango a Parigi

La natura del cinema è quella di trasformare la finzione del set in una realtà condivisa da attori e pubblico. Uno dei suoi presupposti fondamentali è la sospensione del dubbio, che porta lo spettatore a ignorare le incongruenze per lasciarsi trasportare in un mondo di fantasia. Le scene d’amore sono quelle che più viaggiano sul filo sottile tra verità e falso, tanto che spesso è difficile comprendere se gli attori stiano recitando o stiamo facendo davvero sesso.

La domanda che ognuno di noi almeno una volta si è posto: “C’è qualcuno che sul set ha davvero avuto un rapporto sessuale mentre girava le scene di un film?”. Non esiste una risposta categorica, perché è difficile che gli attori confermino pubblicamente una cosa del genere, e molto spesso le notizie sono fondate su indiscrezioni giunte da gole profonde presenti sul set. Gli unici due ad aver effettivamente confessato il sesso vero avuto sul set sono stati Barbara Hershey e David Carradine, coppia anche nella vita quando girarono America 1929 nel 1973.

Nel linguaggio cinematografico esiste un termine preciso per indicare le scene di sesso reale nei film non di genere hard, ovvero “unsimulated sex“, sesso non simulato. Fino a non molti decenni fa pratiche del genere non venivano ammesse dai codici di auto-censura delle case di produzione, e anche se magari succedeva sul set veniva comunque fermamente smentito in fase di promozione. Nella lista accreditata delle unsimulated troviamo opere più o meno famose, tra cui anche il Caligola di Tinto Brass, uno dei film più censurati in assoluto).

Se c’è un autore che ha cercato di sdoganare questo tipo di pratica, quello è senza dubbio Lars Von Trier. In almeno due dei suoi film troviamo scene erotiche reali; si tratta di The Idiots del 1998, dove compare anche un’orgia, e il recente Antichrist, che ha attirato polemiche a non finire sia per la violenza che per le immagini decisamente esplicite dal punto di vista sessuale tra Willem Dafoe and Charlotte Gainsbourg.

Tra i film che di sicuro hanno proposto sesso non simulato troviamo infine The Brown Bunny, che propone un servizio orale di Chle Sevigny a Vincent Gallo (non a caso citato tra le migliori scene d’amore della storia del cinema) e Intimacy di Patrice Chéreau, che presenta numerose scene hot e almeno una reale, la fellatio tra Kerry Fox e Mark Rylance.

Esiste poi una schiera di film in cui è difficile comprendere se e dove finisca la simulazione e inizi l’amplesso reale. La coppia Marlon Brando e Maria Schneider in Ultimo Tango a Parigi (1972) è forse la più famosa di tutte. Il film di Bertolucci per tutti gli anni ’70 ha provocato un polverone di polemiche per l’uso gratuito ed eccessivo della nudità. Lo stesso autore ci sarebbe poi “ricascato” in The Dreamers, con Eva Green ad infiammare i desideri del pubblico maschile.

Anche un altro grande del cinema americano si è prestato a qualche scena dubbia. Parliamo di Jack Nichilson, che ha fatto coppia con la splendida Jessica Lange in Il postino suona sempre due volte (1981). Jack interpreta Frank Chambers, un girovago che si ferma in una tavola calda rurale della California e inizia una relazione con la titolare. Per anni a Hollywood si è discusso sulla celebre scena del tavolo, in cui i due si lasciano andare alla passione sfrenata, e alcuni hanno rilanciato l’ipotesi del sesso vero, pur senza riscontri.

Tra i simboli degli anni’80, non c’è nessuno che abbia accumulato presenze in film ad alto tasso erotico come Michey Rourke. Vero e proprio sex symbol della decade, l’attore ha recitato praticamente con tutte le donne più belle del periodo, da Lisa Bonet in Angel Heart – Ascensore per l’Inferno (1987) a Kim Basinger in 9 Settimane e 1/2, passando per Orchidea Selvaggia, dramma a forti tinte erotiche del 1990 in cui l’attore regala una sorta di triangolo con le splendide Jacqueline Bisset e Carré Otis. Le scene d’amore si sprecano, alcune pericolosamente reali.

Dicevamo di Kim Basinger: se in 9 Settimane e 1/2 si limitava allo striptease, in The Getaway (1994) al fianco di Alec Baldwin in The Getaway (1994) pare che le cose si siano fatte ben più calde. I due attori all’epoca erano una coppia anche nella vita privata, una delle più “gossippate” di Hollywood, e secondo alcune voci non avrebbero fatto mancare scintille di passione sul set di questo thriller, che peraltro regala numerose scene hot grazie anche a Jennifer Tilly.

Chiudiamo con la coppia più misteriosa di tutte: Nicole Kidman e Tom Cruise, che hanno recitato insieme non solo in cuori ribelli, quando erano giovani e innocenti, ma anche in Eyes Wide Shut, opera di Stanley Kubrick ben più sensuale e ammaliante. Nicole Kidman all’epoca fece scandalo per le scene di nudo, ma in alcuni resoconti dal set vengono raccontate storie che parlano di passione reale nelle scene d’amore tra i due attori, che girarono il film da sposati e divorziarono poco dopo. Eyes Wide Shut forse rappresenta in pieno il tema di questo articolo: verità o finzione? Realtà o sogno?

Segui QNM

914

Pubblicato da Mario Bello il 13/09/2012 in: Cinema, Intrattenimento

COMMENTI ()
Sondaggio della settimana

Qual è la tua arma di seduzione?

Vota
Loading ... Loading ...

© 2008-2014 QNM, tutti i diritti riservati - Trilud S.p.A. - P.iva: 13300290155. Privacy

|Redazione

| Contattaci

| Pubblicità su QNM

| Google+

rss

QNM, supplemento alla testata giornalistica NANOPRESS registrata presso il Tribunale di Milano n° 314/08