La stella di pietra, il nuovo romanzo di Marco Buticchi

La stella di pietra, il nuovo romanzo di Marco Buticchi
da in Libri, Spettacoli
    La stella di pietra, il nuovo romanzo di Marco Buticchi

    Parli di romanzo d’avventura in Italia e il primo nome che ti viene in mente è quello di Marco Buticchi. Lo scrittore ligure è pronto a tornare sugli scaffali con la sua nuova fatica La stella di pietra e con lui il personaggio di Sara Terracini, sempre pronta a risolvere misteri che si dipanano a cavallo dei secoli. Trame che partono dal passato e si intrecciano su diversi piani temporali dall’antichità fino ad arrivare ai giorni nostri: questa è la caratteristica che ha reso famoso Buticchi anche all’estero, fino a farlo diventare il ‘Wilbur Smith italiano‘. La stella della pietra non cambia registro ed è solo un bene.

    L’avventura letteraria di Marco Buticchi inizia nei primi anni ’90 quando, ancora preso dal suo lavoro di trader petrolifero, decide di pubblicare a sue spese due romanzi che attirano su di lui l’attenzione di numerose case editrici. Quella che più crede in lui è Longanesi, che ancora oggi è il suo editore e che decide di metterlo sotto contratto sperando di aver scovato un caso da classifica. Ci mette poco a capire di averci visto giusto: Le pietre della luna, il suo esordio ufficiale, è successo immediato anche all’estero, tanto da essere in parte ‘citato’ persino da Ridley Scott ne Il Gladiatore. Non vi basta? La voce del destino, penultima fatica in ordine di tempo, ha vinto nel 2012 il premio Emilio Salgari e il premio selezione Bancarella. Dopo nove romanzi Buticchi diventa il primo e unico italiano inserito nella collana Longanesi dedicata ai maestri dell’avventura, al fianco di narratori del calibro di Wilbur Smith e Clive Cussler.

    La stella della pietra, disponibile dal 26 settembre, è destinato a prolungare la serie fortunata. Anche perché il mercato italiano è sempre più ricettivo quando si parla di thriller, storia e avventura.

    Il nuovo romanzo si apre nel 1985 in un’Italia destabilizzata dalle tensioni politiche e dal terrore provocato dal simbolo della stella a cinque punte. Le BR non parlano solo di ribellione politica ma nascondono un coacervo di connivenze, intrighi internazionali e alleanze inconfessabili. In questo contesto troviamo Sara Terracini il giorno della sua laurea alle prese con una verità sconvolgente: il famoso gruppo statuario Laocoonte, su cui ha studiato a lungo, potrebbe non essere di produzione classica ma il frutto della mano di uno degli artisti più importanti di sempre. Con un salto arriviamo al 1487 con il giovane Michelangelo Buonarroti che, a bottega dal Ghirlandaio, si distingue sia per il talento incontrastato sia per il carattere impetuoso e irriverente.

    Un carattere complesso quello di Michelangelo, che lo porterà a guadagnarsi non pochi nemici. Dai suoi bozzetti del Laocoonte ha inizio una scia di morte che arriva fino agli Anni di Piombo, mettendo in pericolo la vita di Sara Terracini. E se i bozzetti di Michelangelo fossero un tesoro servito a finanziare le operazioni più inconfessabili del terrorismo? Si profila una corsa contro il tempo per cercare di impedire una tragedia. Storia, ritmo forsennato e riflessioni sul destino di un artista sono al centro di La stella di pietra, pubblicato da Longanesi al prezzo di 16,40 euro (disponibile anche in ebook a 9,99 euro)

    553

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN LibriSpettacoli
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI