La leggenda del morto contento di Andrea Vitali

La leggenda del morto contento di Andrea Vitali
da in Libri, Spettacoli
    La leggenda del morto contento di Andrea Vitali

    Andrea Vitali è uno di quei casi di scrittore per passione prima che per professione, nelle cui pagine si respira la voglia di raccontare storie. Un medico di base prestato alla letteratura e adorato dai critici e dal pubblico, non solo in Italia ma anche all’estero, dove è uno dei nomi nostrani di maggiore spicco.

    La leggenda del morto contento è ambientato sempre nella zona in cui l’autore è nato e cresciuto, ovvero Bellano, sulla sponda orientale del lago di Como. Per chi crede che si tratti di un esordiente, basta una sola cifra: tra il 1990 e il 2011 Vitali ha pubblicato ben 25 libri, tra racconti e romanzi.

    Molte delle vicende da lui raccontate risalgono all’epoca della dominazione fascista, rappresentando una sorta di catalogo storico delle vicende umane, ma in La leggenda del morto contento, Vitali torna ancora più indietro nel tempo nella sua ricerca, portandoci fino all’epoca lontana della dominazione austriaca.

    L’Italia del 1800 fa quindi da sfondo alla narrazione, che ha sempre il passo del giallo e del romanzo storico: il 25 luglio 1843, una mattina d’estate senza una nube e con una luce che ammazza tutti i colori, due giovani in cerca d’avventura salpano su una barchetta con tre vele latine. Dal molo di Bellano, li segue lo sguardo preoccupato del sarto Lepido: non è giornata, sta per alzarsi il vento. L’imbarcazione è presto al largo, in un attimo lo scafo si rovescia.

    La tragedia crea però un problema.

    A riva viene riportato il corpo dell’irrequieto Francesco, figlio di Giangenesio Gorgia, ricco e potente mercante del paese. Il disperso è Emilio Spanzen, figlio di un ingegnere che sta progettando la ferrovia che congiungerà Milano alla Valtellina. Due famiglie importanti. Bisogna a tutti i costi trovare un colpevole.

    In un periodo in cui saggisti e scrittori portano la loro creatività all’epoca dell’Unità d’Italia, Andrea Vitali fa un ulteriore passo indietro, creando un affresco credibile e vivo dell’epoca degli ultimi anni della dominazione austriaca, con i notabili e i poveracci, gli scapestrati e le bisbetiche, le autorità e gli ubriaconi. Un romanzo in bilico tra dramma e commedia, davvero consigliato. La leggenda del morto contento è edito da Garzanti Libri al prezzo di € 18,60.

    382

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN LibriSpettacoli
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI