Il sogno di volare, nuovo thriller di Carlo Lucarelli

da , il

    Il sogno di volare, nuovo thriller di Carlo Lucarelli

    Quando si parla di romanzo thriller in Italia uno dei primi nomi che vengono in mente è quello di Carlo Lucarelli, che torna proprio oggi sugli scaffali con il nuovo libro Il sogno di volare. Certo, il mercato oggi propone altri autori di sicuro interesse (Donato Carrisi su tutti) ma alla fine Lucarelli è riuscito a imporsi come simbolo del mistero e della paura. Merito anche del programma Blu Notte, che scandagliava i recessi più oscuri della storia italiana, ma merito soprattutto di una lunga serie di romanzi e personaggi interessanti, dall’ispettore Coliandro all’ispettore Grazia Negro. E’ proprio quest’ultima la protagonista di Il sogno di volare in una Bologna molto diversa da quella venduta ai turisti, tinta di rosso sangue.

    ‘Paura, eh?’, questo il tormentone che accompagnava l’imitazione di Carlo Lucarelli ad opera del comico Fabio De Luigi durante Mai Dire Domenica. Imitazione che è riuscita a cogliere in pieno l’essenza dell’autore e dei suoi scritti, a partire dal bestseller Almost Blue del 1994, trasposto anche al cinema, che segna l’esordio di Grazia Negro (mentre l’esordio di Lucarelli era già avvenuto quattro anni prima con Carta Bianca). Da quel primo folgorante romanzo, l’ispettore Negro ha vissuto altre due avventure-indagini, rispettivamente nel 2000 con Un giorno dopo l’altro e nel 2010 con Acqua in bocca (scritto a quattro mani con sua maestà Andrea Camilleri). Ha avuto l’onore di incontrare il commissario Montalbano, Grazia Negro, ma in Il sogno di volare deve tornare a fare i conti con la sua città e i suoi misteri.

    Bologna è profondamente cambiata rispetto a come l’ispettore la ricordava, ha perso la sua purezza e si è ritrovata più cattiva e infiltrata dalle organizzazioni criminali. In questo contesto si muove un nuovo killer, spinto ad uccidere dalle note della canzone Il sogno di volare di Andrea Buffa, che racconta di extracomunitari e di morti sul lavoro. Un brano che instilla “una rabbia estrema e lucida che lo porta, inconsapevole, a una vendetta cieca contro tutti quelli che lui ritiene responsabili“. A contrastare la scia di morte dovrà pensarci la Negro, anche lei cambiata e con poca voglia di affrontare assassini seriali. La rabbia è il tema portante di Il sogno di volare, che esplora questo “sentimento che non porta da nessuna parte ma è così ricco, il sentimento dominante di questi nostri tempi“, per dirla con le parole di Lucarelli. Il sogno di volare è edito da Einaudi al prezzo di € 18,00.