I concerti migliori e più famosi della storia [VIDEO]

I concerti migliori e più famosi della storia [VIDEO]
da in Concerti, Musica, Spettacoli, Pink Floyd
Ultimo aggiornamento: Venerdì 03/07/2015 18:34

    Freddie Mercury Wembley

    Quali sono i migliori concerti della storia della musica? Quante volte avete litigato con i vostri amici per raggiugere una risposta univoca! Si tratta di una di quelle domande che non hanno una soluzione unica che vada bene per tutti. Mai come nella musica è il gusto personale a stabilire le priorità. E’ innegabile, in ogni caso, che nel corso degli anni ci siano state performance live che hanno lasciato il segno, entrando di diritto nell’immaginario collettivo. Vediamo allora quali sono i 10 concerti migliori di sempre, quelli più famosi che ancora oggi non ci stancheremmo mai di vedere e rivedere.

    Per ovvie ragioni faremo riferimento soltanto ai concerti registrati su qualche tipo di supporto, in modo da poter essere giudicati anche dai posteri. Siamo sicuri che Mozart e Beethoven abbiano tenuto dei concerti meravigliosi, ma li teniamo fuori dalla lista perché non abbiamo testimonianze dirette del loro genio. Altro dato significativo, vi renderete conto scorrendo la lista che si tratta quasi sempre di concerti rock, genere che come pochi altri ha segnato il secolo scorso.

    WOODSTOCK -1969

    Non potevamo che iniziare con il festival tenuto nella piccola città di Bethel, nello stato di New York. Una tre giorni di pace e musica che ha visto alternarsi sul palco tutti (o quasi) i nomi più grandi della musica dell’epoca, da Jimi Hendrix ai Jefferson Airplane, Grateful Dead, Joan Beaz, Santana, The Who, Crosby, Stills, Nash & Young e Janis Joplin. Il concerto più importante di sempre, anche per il suo valore politico e sociale.

    ROLLING STONES – GIMME SHELTER (1969)

    Se non il loro migliore concerto, quello tenuto dai Rolling Stones all’Altamont Speedway nel nord della California è senza dubbio il più famoso. Per motivi tutt’altro che artistici: una massa enorme e inattesa di spettatori si riversò sul luogo del concerto gratuito, e le autorità pensarono bene di affidare la sicurezza ai famigerati Hell’s Angels. Ovviamente ci scappò il morto.

    BOB MARLEY – ONE LOVE PEACE (1978)

    Pregno di significati politici il One Love Peace Concert, tenutosi nello stadio nazionale di Kingston, Giamaica, il 22 aprile 1978. Il Paese si trova in piena crisi politica e sull’orlo della guerra civile, ma Bob Marley compie il miracolo, e dopo la performance di Jammin’ riesce a far stringere la mano ai due principali esponenti dei partiti in lotta.

    QUEEN – LIVE AT WEMBLEY STADIUM (1986)

    Nella metà degli anni ’80 i Queen sono all’apice del loro successo, e nel tour di A Kind Of Magic suonano al Wembley Stadium per quello che diventerà uno dei concerti più belli di sempre. Importante anche come testimonianza di uno degli ultimi concerti tenuti dai Queen con la formazione completa, dato che Freddie Mercury era già malato e fece la sua ultima esibizione live un mese dopo, a Knebworth, il 9 agosto 1986.

    ROGER WATERS – THE WALL LIVE IN BERLIN (1990)

    Certo, non ci sarà la formazione dei Pink Floyd al completo, ma non si può negare l’importanza di questo concerto, tenuto a Berlino il 21 luglio 1990, per celebrare la caduta del Muro. Accanto a Roger Waters (che è poi anche la mente dietro l’album in studio) sfilano artisti famosi come Brian Adams, gli Scorpions, Sinead O’Connor e Van Morrison. Sebbene scritto dieci anni prima, The Wall sembra perfetto per descrivere il momento vissuto dalla Germania e dal mondo intero.

    BOB DYLAN – DON’T LOOK BACK (1967)

    Più che un singolo concerto, qui troviamo una fedele testimonianza del tour che Bob Dylan aveva portato per gli Stati Uniti nel 1965-1966. La sua importanza è sottolineata dal fatto che, nel 1998, il film-concerto è stato selezionato per la preservazione negli Stati Uniti da parte del National Film Registry della Library of Congress come opera significativa sotto l’aspetto culturale, storico ed estetico.

    ROCK AGAINST RACISM – LONDON (1978)

    Più che un semplice concerto, si trattava di un’associazione di artisti che lottava contro il razzismo. Nel 1978, spinte da alcune infelici frasi di Eric Clapton e David Bowie, 80mila persone sfilarono per sei miglia da Trafalgar Square a Londra est per un concerto all’aperto che vide la partecipazione del meglio delle band punk rock del periodo, dai Clash ai Buzzcocks, passando per Steel Pulse, X Ray Spex, The Ruts e Sham 69.

    THE WHO – LIVE AT ISLE OF WIGHT (1970)

    Il Live at the Isle of Wight Festival è ad oggi uno dei più famosi della storia. Si tenne all’Isola di Wight dal 26 agosto al 30 agosto 1970 e vide la partecipazione di band storiche come The Who, Emerson Lake & Palmer, Jethro Tull e The Moody Blues. La performance della band di Pete Townshend è considerata la migliore della loro carriera.

    SEX PISTOLS – LIVE AT LESSER FREE TRADE HALL (1976)

    Può essere inserito tra i migliori della storia un concerto il cui pubblico era composto da sole 40 persone? Sì, se il concerto in questione è quello tenuto dai Sex Pistols il 4 giugno 1976 nello storico locale Lesser Free Trade Hall di Manchester. Questo è considerato il punto di partenza del movimento punk rock che avrebbe travolto il mondo intero di lì a pochi mesi.

    NIRVANA – LIVE AT READING FESTIVAL (1992)

    E’ il 1992, e i Nirvana sono sul tetto del mondo grazie al successo planetario di Nevermind, album pubblicato da meno di un anno. Sulla band, però, spirano venti di tempesta a causa dei problemi di Kurt Cobain, alle prese con un pericoloso gioco con la morte. Si parla di possibile scioglimento della band, ma intanto nell’ultima giornata del Reading Festival i Nirvana suonano da headliner e sfoderano quella che è considerata la loro migliore performance dal vivo. L’appuntamento con il disastro, però, è solo rimandato di 2 anni.

    1153