Speciale Natale

I bambini prodigio del cinema: che fine hanno fatto?

I bambini prodigio del cinema: che fine hanno fatto?
da in Cinema, Spettacoli
Ultimo aggiornamento: Giovedì 05/05/2016 16:55

    Michael Jackson e Macaulay Culkin

    Li abbiamo conosciuti sullo schermo da giovanissimi: sono i bambini prodigio del cinema, ma che fine hanno fatto molti di loro, dei quali abbiamo inesorabilmente perso le tracce nel tempo? Alcuni hanno avuto discrete carriere, con buoni guadagni e una visibilità che, se non mantenuta, è stata almeno clemente nel non lasciarli nel dimenticatoio; altri, invece, hanno fatto parlare più il gossip che altro, per azioni non sempre chiare e comprensibili.

    Mara Wilson

    Impossibile dimenticare la piccola protagonista di Matilda sei mitica di Danny De Vito e di Mrs Doubtfire a fianco di Robin Williams… O forse sì: Mara Wilson, dopo l’esplosione del film, non ha conosciuto più la stessa fama ma la cosa non sembra darle fastidio. Oggi si dedica al teatro e si è laureata in arte a New York.

    Vanessa Hudgens

    La diva di High School Musical Vanessa Hudgens è ancora una delle principali protagoniste dei rotocalchi statunitensi, soprattutto nel tentativo continuo di far dimenticare la sua immagine di fanciulla acqua e sapone con tanto di servizi fotografici patinati dal sapore hot, una vera bomba sexy in meno di 160cm d’altezza. Ha ancora una fanbase molto affezionata e continua la carriera tra cinema e teatro: ha interpretato Rizzo nella nuova versione di Grease: Live! a Broadway.

    Raven Symone

    Raven Symone, la baby protagonista de I Robinson, dove interpretava la piccolina di casa Olivia, e di Mr Cooper, ha continuato a lavorare in televisione guadagnandosi una serie tv tutta per sé, Raven, trasmessa anche in Italia. Nel 2013 ha fatto outing su Twitter, dichiarando di essere omosessuale.

    Macaulay Culkin

    Indubbiamente tra i più celebri bambini prodigio di tutti i tempi, Macaulay Culkin è l’indimenticato e biondo protagonista della saga di Mamma ho perso l’aereo. Miliardario all’età di dieci anni, ha vissuto tantissimi problemi personali per dipendenza da droghe e alcol, oltre a battaglie legali infinite per l’affidamento ai genitori separati. Fece molto discutere la sua amicizia con Michael Jackson. Si è spesso temuto per la sua vita dopo la diffusione di fotografie che lo ritraevano pallidissimo e perennemente appeso ad una sigaretta: Culkin oggi si diletta a fare il musicista suonando in qualche festival e ha ripreso il personaggio di Kevin McCallister in una serie di cortometraggi su YouTube.

    Lindsay Lohan

    Controparte femminile di Macaulay Culkin sotto certi aspetti, Lindsay Lohan inizia la carriera all’età di tre anni come modella per la linea baby di Calvin Klein, mentre a dieci anni debutta come attrice. Conquista la fama da adolescente con il film Mean Girls, piccolo capolavoro di ingegno e commedia, e diventa la nuova promessa di Hollywood: ma si brucia tra a droghe, chirurgia estetica, alcol e procedimenti giudiziari, oltre che vita privata e rapporti coi genitori spiattellati su tutti i media americani. Quando si dice dalle stelle alle stalle.

    Jamie Bell

    Jamie Bell è il ballerino di Billy Elliott che ha fatto commuovere chiunque con la sua storia, tanto da vincere anche un BAFTA, è cresciuto e ha continuato a recitare, partecipando anche a I Fantastici Quattro e al controverso Nynphomaniac di Lars Von Trier. Ha avuto un bambino con l’attrice Evan Rachel Wood, con la quale è stato sposato per due anni, e ora fa coppia con Kate Mara.

    Nicholas Hoult

    Altro piccolo prodigio del cinema inglese è Nicholas Hoult, il bimbo Marius di About a Boy (era protagonista con Hugh Grant) che è diventato uno dei più interessanti attori inglesi con il ruolo del giovane studente in A single man di Tom Ford, con Colin Firth. Scritturato nella saga di X-Men, continua nelle riprese. È stato fidanzato a più riprese con la collega di set Jennifer Lawrence.

    Sean Astin

    Il Mikey de I Goonies ha conosciuto il successo prestissimo, ed è andato a riprenderselo molti anni dopo interpretando Sam ne Il Signore degli Anelli (di cui vedete la foto del cast, è il primo da sinistra). A Sean Astin non si riconoscono alzate di testa: è sposato da vent’anni con la stessa donna e ha tre figli grandi. Forse il più tranquillo di tutti quelli di questa lista…

    Haley Joel Osment

    Debutta come figlio di Tom Hanks in Forrest Gump, Il Sesto Senso gli dà la fama planetaria di “vedere la gente morta”, ma Haley Joel Osment non ha avuto poi la continuità cinematografica: ha lavorato maggiormente come doppiatore e in tv, poco al cinema e in film che non hanno nemmeno raggiunto le sale. Nel 2006, a 18 anni, fu arrestato per guida in stato di ebbrezza e possesso di marijuana, guadagnandoci tre anni di libertà condizionata.

    Mary Kate e Ashley Olsen

    Le gemelle più celebri del cinema sono ancora alla ribalta e senza recitare: si sono riconvertite in stiliste di accessori, vincendo anche numerosi premi del settore moda statunitense ed europeo. Il loro debutto risale all’età di 6 anni, quando interpretarono alternativamente Michelle Tanner nella fortunatissima serie tv Gli amici di papà. Mary Kate Olsen è attualmente sposata con Olivier Sarkozy, fratello dell’ex presidente di Francia Nicolas, mentre Ashley Olsen, alla quale è stata diagnosticata la sindrome di Lyme, è fidanzata col regista Bennett Miller.

    Brad Renfro

    La storia di Brad Renfro è la più triste di questa lista: promettente attore, a 10 anni viene scritturato ne Il cliente a fianco di Tommy Lee Jones e Susan Sarandon, poi in Sleepers e ne L’allievo con Ian McKellen. Vive quattro anni di successo, è uno dei più quotati giovanissimi di Hollywood ma la sua carriera si spegne presto per colpa di alcol e droghe, che gli devastano la vita. Diventa padre di un bimbo ma muore a 25 anni nel 2007 per overdose di eroina.

    Edward Furlong

    Un’altra carriera arrestata da abusi di stupefacenti e alcolici quella di Edward Furlong, irresistibile John Connor dal ciuffo ribelle della saga di Terminator a fianco di Arnold Schwarzenegger: dopo un sussulto recitativo nel 1997 in American History X, di Furlong si perdono quasi le tracce, anche se ha continuato a recitare in piccole parti. È stato in disintossicazione diverse volte e ha ammesso pubblicamente di non avere più un soldo in banca dopo una causa legale contro l’ex fidanzata e manager, persa negli anni Novanta.

    1586

    Speciale Natale

    PIÙ POPOLARI