I 2 soliti idioti, nuovo fenomeno del cinema di Natale [VIDEO]

da , il

    Con l’arrivo in sala di I 2 soliti idioti possiamo dire addio alla coppia Boldi – De Sica, ovvero ai padri del cinepanettone, quel prodotto creato su misura per il botteghino del periodo di festività natalizie quando, sull’altare della facile risata, gli spettatori sacrificano ogni pretesa di qualità. Non che la commedia di casa De Laurentiis non parteciperà alla gara, ma il destino è segnato fin dallo scorso anno, quando la coppia formata da Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio si è trasformata in sorpresa assoluta con oltre 12 milioni di euro di incasso. Un sequel, viste le premesse, era inevitabile.

    Ed ecco arrivare, puntuale come il Fisco, I 2 soliti idioti, film che non ha alcuna intenzione di rinunciare al marchio di fabbrica proprio dei due ‘comici’ made in MTV. La scarsa fantasia nella scelta del titolo funziona da cartina di tornasole per comprendere l’intento dell’operazione: proseguire il discorso esattamente da dove si era concluso I soliti idioti, sia a livello di trama che di costruzione del film. Struttura che, lo chiariamo subito, in pratica non esiste visto che i 90 minuti di cui si compone I 2 soliti idioti non sono altro che un susseguirsi di gag e situazioni surreali prive di un filo logico.

    Un sorriso beffardo si dipinge sul volto dello spettatore al pensiero di quanto la critica scriveva negli anni passati di cinepanettoni come i vari Vacanze di Natale o Natale in India: le accuse di volgarità gratuita sembrano ridicole quando si esce dalla sala dopo la visione di I 2 soliti idioti (che potete già trovare in sala). Turpiloquio, nefandezze varie, flatulenze e tormentoni scorretti politicamente e grammaticalmente rappresentano la linfa vitale di questo prodotto che, siamo sicuri, ancora una volta otterrà un enorme successo al botteghino. Si tratta pure sempre di un prodotto che rispecchia i tempi in cui viviamo.

    Il merito, lo diciamo, è tutto dello status ‘cult’ assunto dai personaggi creati da Mandelli e Biggio nella serie televisiva su MTV, personaggi che definire trash è un complimento. Il peggio degli stereotipi sull’italiano medio trasformati in scenette divertenti se assunte a piccole dosi: il pensiero di gustarsi un film intero dei soliti idioti non dispiacerà certo a tutti quei fan sfegatati della serie, un target di adolescenti cresciuti a pane e televisione che riconosceranno senza problemi i riferimenti culturali messi in scena dai protagonisti. I 2 soliti idioti si apre con una sparatoria provocata da due sicari russi completamente pazzi e dalla notizia la Finanza ha bloccato l’impero del würstel di de Ceglie Sr. Il resto lo lasciamo a voi.