House of Cards 5: 10 cose che abbiamo imparato da Frank Underwood

Le 10 cose che Frank Underwood ci ha insegnato nel corso delle stagioni di House Of Cards, dopo i trailer di attesa della quinta che verrà trasmessa dal 30 maggio in streaming su Netflix Italia.

da , il

    House of Cards 5: 10 cose che abbiamo imparato da Frank Underwood

    Il grande giorno è qui: il 30 maggio House Of Cards 5 arriva in streaming su Netflix Italia, tutta la stagione completa. Noi fan ripassiamo le 10 cose che abbiamo imparato da Frank Underwood, interpretato da un meraviglioso Kevin Spacey. Sì, perché il protagonista principale di questa serie tra quelle più belle viste in televisione negli ultimi anni, grazie ad una trama serratissima e al disvelamento dei giochi di potere alla Casa Bianca, è un maestro di stile e di sottile intelligenza diplomatica. Dopo aver visto i trailer di House Of Cards 5 e pronti alla maratona della nuova stagione, dove scopriremo nuovi intrighi che coinvolgono anche Claire Underwood (Robin Wright), vale la pena tenere a mente le 10 cose che abbiamo imparato da Frank Underwood.

    1. Credere in se stessi

    Tra le 10 cose che abbiamo imparato da Frank Underwood in House Of Cards e la stagione 5 ce lo dimostrerà ancora, c’è sicuramente quella di credere in se stessi. Frank Underwood lo ripete: ‘Non avrai altro dio all’infuori di te stesso’.

    2. Rispetto per i subordinati (e viceversa)

    Frank non è un capo, è un leader: trascina i suoi. Certo, combina le peggiori nefandezze con chi si imbatte sulla sua strada, ma per quanto riguarda i subordinati e i suoi ‘dipendenti’ è di una lealtà notevole. A volte li manipola, ma senza abusarne. Però non tollera chi gli manca di rispetto. Lì punisce senza pietà.

    3. Dormirci su

    Uno dei segreti per diventare uomini di successo è sicuramente il buon riposo e, nonostante gli impegni e le notti in bianco, serve anche a Frank Underwood: se una questione ti turba molto, dormici sopra. La mattina seguente sarai molto più fresco e obiettivo.

    4. Mostra la tua famiglia

    Frank Underwood non sarebbe diventato quello che è senza la strepitosa, calcolatrice e umanissima moglie Claire Underwood: non una donna-trofeo, ma una donna intelligente con la quale nelle occasioni pubbliche fa scintille di alchimia e sostegno reciproco. La famiglia genera consensi: per questo non si trovano capi di Stato non sposati o single…

    5. Sii generoso (ma non con tutti)

    Frank Underwood ci insegna una delle basi del consenso: essere generosi. Con un piccolo corollario: non con tutti e non in maniera indiscriminata. Si deve essere generosi con chi può esserci utile, ma anche con chi invece non ha nulla da darci (a parte il suo voto). La generosità paga, anche quando interessata: è una delle più grandi forme di potere esistenti sulla terra.

    6. Valuta bene le tue battaglie

    Non farti sopraffare e misura le tue armi: non si va in battaglia sapendo di perdere, mai. Insomma, Frank Underwood non avrebbe mai fatto come Napoleone nella campagna di Russia, sottovalutando le reali condizioni dello scontro. E nella quinta stagione di una delle serie più belle del 2017 ne vedremo tante prove.

    7. Se sei destinato a perdere, meglio distruggere

    Quando una battaglia si mette male e prende la piega inaspettata, Frank Underwood diventa cattivo: se sei destinato a perdere, è meglio distruggere senza pietà alcuna. Sì, anche le persone: e la corruzione è una chiave di tutto questo.

    8. La strategia è tutto

    Frank Underwood è arrivato dov’è grazie ad una strategia: il pesce grosso si fa fuori un pezzo alla volta, impossibile digerirlo per intero. Banale e brutale, ma tant’è; idem per le sfide più dure, la strategia è tutto.

    9. Controlla le fonti

    Potere significa responsabilità, responsabilità significa verifica di ciò che si ascolta e che viene riferito: Frank Underwood non mette mai in giro voci inutile o incontrollabili. È un attento verificatore delle fonti primarie e secondarie che aggiorna in continuazione.

    10. Non fidarti degli amici

    L’ultima delle 10 cose che abbiamo imparato da Frank Underwood: non fidarti degli amici, perché un politico non ne ha. Sono tutti profittatori. Al massimo potrai avere dei collaboratori sicuri, ma mai degli amici.