Elizabeth Taylor morta: foto e biografia

Elizabeth Taylor morta: foto e biografia
da in Spettacoli
Ultimo aggiornamento:

    Elizabeth Taylor (da tutti conosciuti come Liz), una delle ultime icone del grande cinema di Hollywood, è morta oggi 23 marzo 2011. La notizia è stata riportata dalla ABC, ed il decesso sarebbe dovuto a complicanze cardiache. Quel che si sa è che a febbraio 2011 aveva festeggiato il suo 79esimo compleanno in ospedale a Los Angeles per un’insufficienza cardiaca congestizia.

    La sua è stata una carriera molto lunga ed intensa, così come la sua vita privata, sempre vissuta in bilico tra normalità e avventura, tra turbolenze dell’anima e del cuore (basti pensare che è stata sposata otto volte, con sette uomini diversi). Nata ad Hampstead il 27 febbraio 1932, negli anni ’60 è stata per lungo tempo simbolo di bellezza.

    Liz ha incarnato l’ideale di donna per tutta la sua gioventù, accompagnando l’immaginario maschile grazie alle sue forme sensuali e al suo viso unico, con quegli occhi viola magnetici in grado di far capitolare anche i più grandi sex symbol di Hollywood.

    Liz (ma lei preferiva essere chiamata con il suo nome esteso), che ha iniziato a recitare alla tenera età di nove anni, da tutti viene ricordata soprattutto per il ruolo della splendida, indimenticabile Cleopatra nel kolossal del 1963, una interpretazione talmente incisiva che ancora oggi le altre attrici hanno timore reverenziale nel riproporlo.

    Lei però aveva iniziato a recitare in film importanti ben prima di quel ruolo: nel 1951 è impegnata contemporaneamente nel film Un posto al sole e nel kolossal Quo vadis?, dove però non è accreditata. Negli anni ’50 ottiene ben tre nomination consecutive agli Oscar, per L’albero della vita (1957), La gatta sul tetto che scotta (1958) e Improvvisamente l’estate scorsa (1959).

    L’Oscar arriverà però solo negli anni ’60, per ben due volte, la prima per il film Venere in visone del ’60 e la seconda per Chi ha paura di Virginia Woolf? del ’66, quando già era diventata un’icona mondiale, oltre che la star più pagata del mondo grazie al faraonico contratto ottenuto per interpretare proprio Cleopatra (dove peraltro incontrerà il futuro marito Richard Burton).

    Negli anni si costruisce una reputazione di femme fatale, di donna che usa gli uomini per il suo piacere e li getta via quando trova qualche alternativa migliore. La sua bellezza è tale che tutti vorrebbero caderle ai piedi, e anche in Italia diventa simbolo assoluto della bellezza.

    La sua carriera subisce un deciso rallentamento dagli anni ’70, quando Liz Taylor si dedicherà anche alle altre sue passioni, il teatro e soprattutto la televisione. Ma da quel momento in poi saranno soprattutto le sue vicende private a portarla sulle pagine dei giornali, tra matrimoni, problemi con la droga e i farmaci, bulimia, capricci da diva e soprattutto malattie.

    Già nel novembre 2004 la Taylor annunciava infatti di avere una grave forma di insufficienza cardiaca, una condizione terminale nella quale il cuore non riesce a pompare nel corpo una quantità sufficiente di sangue. Ma nel suo passato ci sono anche un’operazione per la rimozione di un tumore benigno al cervello, un cancro alla pelle e a due polmoniti, tutti problemi che l’hanno costretta spesso ad una vita da reclusa.

    Problemi che non le hanno impedito di godersi la vita, visto che fino a poco tempo fa girava voce che stesse organizzando il suo ennesimo matrimonio. Purtroppo invece dobbiamo dire addio ad una delle ultime icone del cinema classico, una donna unica, dalla bellezza sfolgorante e dotata di un’eleganza che le “veline” di oggi sognano la notte.

    Foto AP/LaPresse

    568

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Spettacoli
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI