Contagion, primo trailer del thriller di Steven Soderbergh

da , il

    Riassunto delle puntate precedenti: l’ultima volta che avevamo avvistato l’eclettico regista Steven Soderbergh era alle prese con il buon thriller The Informant! e cercava di riprendersi dal mezzo passo falso della biografia in due parti di Che Guevara.

    Steven Soderbergh l’eterna promessa, colui che avrebbe dovuto salvare il cinema ma si è sempre fermato un passo prima del necessario. Il biennio 2010/2011 è stato davvero intenso per lui, al lavoro addirittura su due film, il primo dei quali è proprio il thiller apocalittico di cui vi parliamo oggi, ovvero Contagion.

    Il secondo film si intitola invece Haywire ed è un thriller puro, sullo stile del vero classico della sua filmografia, ovvero Traffic. Entrambi i progetti possono vantare un cast stellare, il che è comunque una consuetudine per un regista che ha sempre attratto le celebrità di Hollywood come le mosche.

    Contagion, per esempio, potrà contare su nomi del calibro di Kate Winslet, Matt Damon, Jude Law, Gwyneth Paltrow, Marion Cotillard e Laurence Fishburne, ovvero attori che neanche nei sogni più arditi il 99% degli autori riescono a riunire nello stesso film. Con delle credenziali del genere, è quasi scontato che Contagion farà un passaggio alla prossima Mostra del Cinema di Venezia 2011.

    Il film uscirà infatti nelle sale il 9 settembre 2011, tempistica perfetta per approdare sul Lido, magari proprio in concorso. Veniamo quindi alla trama di Contagion, che già dal titolo appare come una dichiarazione di intenti: prendendo spunto dalla fobia rilanciata dai media qualche anno fa per il virus dell’influenza H1N1, Steven Soderbergh imbastisce un thriller che farà leva sulle nostre paure da epidemia.

    Il film segue infatti il propagarsi attraverso l’aria di un virus mortale, in grado di portare al decesso nel giro di pochi giorni. Tutto il mondo è coinvolto, tanto che la comunità medica internazionale decide di mettere insieme i migliori esperti del settore per cercare di bloccare una tragedia che potrebbe portare all’estinzione del genere umano. Al tempo stesso, bisognerà combattere contro il panico, che si spande ancor più velocemente del virus.