Carla Bruni ospite delle polemiche a Sanremo 2013 [FOTO & VIDEO]

da , il

    C’era grande attesa per l’arrivo di Carla Bruni al Festival di Sanremo 2013, non fosse altro che per le polemiche che hanno accompagnato l’annuncio della sua presenza come ospite. Fortemente voluta da Fabio Fazio, Carlà avrebbe dovuto catalizzare l’attenzione dei media e del pubblico da casa ma, a conti fatti, la sua è stata una presenza piuttosto impalpabile. Una canzone forse neanche cantata dal vivo, poche parole con Fazio e una strimpellata di chitarra ad accompagnare Luciana Littizzetto, questo il riassunto di Carla Bruni all’Ariston.

    Partiamo dalla questione playback: chiunque abbia assistito alla performance di Carla Bruni sul palco dell’Ariston è stato colto dall’amletico quesito fin dalle prime battute di canzone, che per la cronaca porta il titolo di Chez Keith et Anita ed è il primo singolo estratto dal suo ultimo album Little Frech Songs. L’ex top model riciclata cantautrice è arrivata a Sanremo tra le polemiche, non solo per il compenso ottenuto ma anche per la protesta delle famiglie delle vittime del terrorista Cesare Battisti, fuggito in Francia prima di arrivare in Brasile. Tutto questo è rimasto però fuori dal teatro, visto che la vera polemica sembra oggi riguardare il playback: insomma ha cantato lei o no? Non è dato saperlo, ma le immagini sembrano far pensare che Carlà sia stata vittima della classica paura da debuttante (a Sanremo).

    A conti fatti è stato un intervento breve e a tratti svogliato, quello della Bruni a Sanremo, che ha fatto storcere la bocca a molti. Non aveva gran voglia di scherzare, ma per fortuna in suo aiuto è arrivata Luciana Littizzetto, prima ironizzando sulla evidente differenza fisica (“Ci hanno separate alla nascita, siamo gemelle diverse“) poi intonando La chancon del Charla Brune, un confronto in note tra i due destini. Il Littizzetto pensiero, poco tenero nei confronti della Première dame, si riassume in questa frase, che ha accompagnato Carla Bruni via dal palco: “Carlà ha avuto una vita difficile. E’ nata gnocca, è nata ricca, voleva fare la modella ed è diventata top model, ha cercato un fidanzato e ha trovato un presidente, voleva un figlio e brooom buona la prima. Ha più culo che anima. Se calpesta una cacca sotto c’è un tartufo di tre chili. E’ capace di vincere il festival senza gareggiare“.