Speciale Natale

300 – L’alba di un Impero: Sparta torna in guerra. Tutti i video del sequel

300 – L’alba di un Impero: Sparta torna in guerra. Tutti i video del sequel
da in Cinema, Fumetti, Spettacoli
Ultimo aggiornamento:

    Arriva quasi in sordina in sala 300 – L’alba di un Impero, sequel del fortunato (e molto discusso) film 300 diretto da Zack Snyder nel 2007 e tratto da una graphic novel di Frank Miller. Snyder veste qui i panni di produttore e lascia il lavoro dietro la macchina da presa a Noam Murro, che ha all’attivo solo la commedia Smart People. Una scommessa, questo 300: Rise of an Empire (titolo originale), che torna a mescolare cinema, storia e fumetti, prendendo spunto da vicende realmente accadute per raccontarle attraverso l’epica visuale di un romanzo a fumetti (Xerxes dello stesso Miller). L’uscita in sala il 6 marzo, nell’immediato post-Oscar, potrebbe giovare a 300, che punta quasi tutto sugli effetti speciali e su quella particolare resa estetica che ha reso il primo film così famoso.

    In molti ricorderanno che 300, quando era uscito, aveva mostrato il fianco a numerose critiche soprattutto per la scarsa cura nella ricostruzione storica e per la divisione manichea del mondo tra i buoni Spartani e i demoniaci Persiani, guidati da un effeminato Serse. Chi si aspetta il rigore storico farebbe meglio a volgere lo sguardo altrove, perché anche 300 – L’alba di un impero fin dalle prime immagini punta tutto sull’impianto scenografico, mettendo in secondo piano la ‘verità’ dei fatti. La trama riprende esattamente da dove si era interrotto il primo film, nel 480 a.C., post-Termopili, con Leonida morto sul campo di battaglia e il focus che si sposta sulla battaglia di Capo Artemisio, ovvero il fronte marino delle Termopoli. Dalle strette gole della terra agli ampi spazi del mare, è evidente che le potenzialità degli effetti speciali subiscono un’impennata.

    Ai sanguinosi scontri di Capo Artemisio, il film mescola anche la successiva battaglia di Salamina, dato evidenziato dalla presenza in scena di Artemisia di Caria, tiranna di Alicarnasso e grande protagonista di questa ultima fase della seconda guerra persiana. Non stupisca la libertà presa dagli sceneggiatori nel trattare la materia storica, perché non c’è alcun rigore nella messa in scena.

    L’epica vince su tutto, questa volta anche con un pizzico di sensualità che non guasta mai (al botteghino): così su schermo Artemisia avrà il volto e il corpo di Eva Green, magnetica e sensuale nei panni della spietata condottiera asiatica. Non solo, perché torna anche Lena Headey nel ruolo della vedova regina spartana Gorgo, che qui giocherà un ruolo ben più attivo. Contro le schiere persiane troviamo Temistocle, interpretato da Sullivan Stapleton, mentre dal primo film tornano Rodrigo Santoro nei panni di Serse e David Wenham in quelli di Dilios. Siete pronti a scendere sul campo di battaglia al suono di War Pigs dei Black Sabbath?

    484

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CinemaFumettiSpettacoli

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI