WWE ’12, il ritorno del wrestling su console

WWE ’12, il ritorno del wrestling su console
    WWE ’12, il ritorno del wrestling su console

    Tra i giovanissimi è uno sport (lo possiamo chiamare sport?) seguitissimo e amatissimo, tanto da aver dato vita ad un merchandising incredibile, fatto di zainetti, diari e quaderni, con anima in pace di genitori che si arrendono alle pressanti richieste dei figli, ammaliati da pugni, prese, chokeslam, counter ecc. Quelli un po’ grandicelli magari ci bazzicano ogni tanto, facendo zapping, si soffermano, magari non lo ammettono ma alla fine stanno a vedere come va a finire l’incontro. Si perché l’idea che sia tutta fuffa è palese, ma è così ben confezionata da convincerci a scoprire come va a finire.

    Figli o non figli insomma, il wrestling piace, fa audience, vende; e il mercato videoludico si adegua, risponde alla domanda. La serie WWE SmackDown vs Raw è da diversi anni il punto di riferimento per gli amanti del genere; anche quest’anno il brand ha rilasciato il suo titolo, il 25 novembre, ripulendo il nome in un semplice WWE ’12.

    La serie WWE SmackDown vs Raw, sviluppata dal team Yuke’s per THQ, ha saputo conquistarsi nel tempo la palma di titolo leader del genere, ma aveva senz’altro bisogno di una bella rinfrescata, le poche migliorie man mano introdotte non bastavano più a giustificare il rilascio di un nuovo titolo ogni anno, fin troppo simile al precedente. Il cambio di rotta parte dal titolo, semplificato in WWE ’12, meno parole, più fatti. Il nuovo titolo è ricco di contenuti ma a far la parte del leone sono tre nuove modalità: Universe, Road to Wrestlemania e Creazione.

    Nella modalità Universe il giocatore sarà impegnato ad affrontare una stagione nel mondo del wrestling americano; la stagione può essere infinita in quanto può durare l’intera carriera agonistica di un campione, con un fitto calendario di eventi a cui partecipare, legato anche al livello del campione stesso. La modalità, oltre a riportare tutte le graduatorie del caso, permette di scegliere a quali match partecipare ma anche di creare un proprio show, deciderne i partecipanti, i giorni di messa in onda ecc.

    Road to Wrestlemania rappresenta la più canonica campagna base singleplayer, con una storia da seguire e portare avanti, suddivisa in tre atti. Nel primo atto il giocatore muoverà Sheamus, non proprio un santo, nella seconda il buon Triple H, e infine nella terza sarà un campione di fantasia, tale Jacob Cass.
    La terza modalità, Creazione, ci consentirà, com’è facile immaginare, di personalizzare tutto l’universo di WWE ’12, ma proprio tutto, dagli atleti ai ring.

    Non sono mancate anche le migliori tecniche: graficamente il gioco gode di animazioni più credibili che in passato e i modelli sono perfettamente dettagliati, stesso discorso per il sonoro, con il doppiaggio originale dei wrestler e il commento dei telecronisti ufficiali. Insomma, ce n’è abbastanza per darsi ad un sano match di botte virtuali, solo su PS3, X360 e Wii.

    508

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Hi-TechNintendoPlaystationVideogiochiXboxWii
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI