Unreal engine 4, demo e presentazione del prossimo motore grafico

Unreal engine 4, demo e presentazione del prossimo motore grafico
da in Hi-Tech, Playstation, Videogiochi, Xbox
Ultimo aggiornamento:
    Unreal engine 4, demo e presentazione del prossimo motore grafico

    Unreal Engine 4, motore grafico che sarà alla base della prossima generazione di console con tutta probabilità, è stato mostrato con una spettacolare demo come sorpresa e privatamente, durante la Game Developers Conference (GDC), dalla stessa Epic Games che ne sta curando la preparazione. Sono pochi infatti gli sviluppatori che utilizzano un proprio game engine, la grande maggioranza invece si basa proprio sull’Unreal Engine, sin dalla sua creazione da parte del team di Sweeney nel lontano 1998. Basta citare titoli come Borderlands, Mass Effect o Gears of War per capire l’importanza degli sviluppi di questo motore.

    A lavorare a questa demo per tre mesi sono stati ben 14 sviluppatori diretti da Chris Perna e, a differenza della precendente Samaritan, che girava su Unreal Engine 3 con delle modifiche rappresentative dei cambiamenti successivi, stavolta era presente un setting e un prototipo tutto nuovo, su una singola scheda grafica di quelle adibite ai consumatori, una Nvidia Kepler GTX 680. La spettacolare dimostrazione, per questa volta in tempo reale e non quindi preregistrata, è iniziata con una cinematica suggestiva di un demone che si risveglia, in un paesaggio con scene laviche e montagne innevate.

    Il dettaglio della cenere continua e della neve, che normalmente avrebbero potuto rallentare l’esecuzione, non causa però problemi di gestione al nuovo Unreal Engine 4. Secondo Wired infatti il motore grafico sarà in grado di gestire milioni di particelle contemporaneamente senza disturbo, ovviamente però se l’hardware è adeguato. In un solo video di due minuti e mezzo gli sviluppatori hanno inserito tutti i punti nevralgici delle grafiche dei giochi: lava, fuoco, riflessi, dettagli di oggetti a distanza, mostrando come grazie a UE4 sia possibile renderli perfettamente realistici.

    Dopo la parte non interattiva della presentazione è iniziato un FPS in pieno stile Unreal attraversando zone in ombra con una torcia, particelle di polvere fluttuante, poi zone con sfere luminose e improvvisi fasci di luce con una simulazione di realtà mai vista finora nei videogames per impossibilità tecniche.

    Certo, con forti prerendering e trucchi di luce si poteva dar l’idea di alcune variazioni, ma in questo caso invece tramite UE4 si avrà una vera illuminazione dinamica gestita dal motore grafico.

    Speriamo che E3 ormai alle porte (manca pochissimo a giugno!) ci mostri questi sviluppi con altre demo, notizie, approfondimenti che ci diano un’idea della direzione che prenderanno le nuove console, e i giochi della prossima generazione. Vista così, intanto, sembra essere davvero entusiasmante.

    488

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Hi-TechPlaystationVideogiochiXbox
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI