Super Bowl batte i siti a luci rosse [FOTO]

Super Bowl batte i siti a luci rosse [FOTO]
da in Hi-Tech, Social Media
Ultimo aggiornamento:

    Il Super Bowl è più forte dei siti a luci rosse? Può sembrare incredibile, ma i dati snocciolati da un noto portale per adulti sembrano confermarlo: durante il match di football americano più importante dell’anno, le visite ai siti hot sono crollati a picco, soprattutto nei due stati direttamente coinvolti nella sfida. Già, da un lato i Denver Broncos del Colorado e dall’altro i Seattle Seahawks dello stato di Washington, che hanno registrato i dati più negativi. Eppure, durante l’intervallo, una grande quantità di utenti è ritornata a cliccare sui video caldi, a dimostrazione di non essere poi così interessati allo show di Bruno Mars. Di più: senza sapere l’esito della partita, ma leggendo solo i report dei siti per adulti, è possibile comprendere come sia terminato il Super Bowl.

    Non ci credi? Pensa che durante la partita, dalle parti di Denver si è assestato un crollo del 47 per cento che è diventato 63 per cento addirittura a Seattle, su una media nazionale del 29 per cento. Eppure, durante lo show dopo il secondo quarto, qualcosa è cambiato, con un piccolo picco verso l’alto a testimoniare che gli utenti pornofili sono tornati in massa a cliccare sui video preferendo le azioni delle loro star preferite a quelle dei giocatori nei replay messi in onda dalle TV. Una volta ripreso il terzo quarto, rieccoli tutti collegati davanti al grande schermo del salotto, magari anche in compagnia della famiglia, dopo il veloce break hot. E una volta finita la partita?

    Super Bowl vs hot

    Dopo il termine del match si è registrato un rialzo immediato del 4 per cento negli USA e del 3% in Canada. Vuoi sapere quale è stata la città americana con il vero e proprio decollo delle visualizzazioni di video per adulti? Denver, con un immediato +11%. E indovina quale squadra è stata letteralmente distrutta, perdendo il Super Bowl? Sì, proprio loro, i Broncos, che hanno fatto piangere i piccoli tifosi nello stadio e i grandi fan a casa, che hanno così pensato bene di affogare la delusione con una nuova tornata di video sul loro sito a luci rosse preferito. Di che sito parliamo? Di quello che inizia con Po poi prosegue con Rn e finisce con Hub, tanto per capirci.

    E così, senza sapere il risultato era chiaro che Seattle avesse vinto, dato che fino alla mezzanotte è proseguito il crollo delle visite (-17%) verso il sito per adulti, salvo poi ritornare alla normalità nella mattinata seguente. A dimostrazione che, sì, per una sera e una sera soltanto i fan più accaniti possono anche preferire lo sport, ma poi alla fine tornano sempre all’ovile. Al caldo e rosso ovile.

    470

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Hi-TechSocial Media Ultimo aggiornamento: Domenica 05/07/2015 17:14
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI