SoulCalibur 5, ecco i nuovi personaggi del gioco (video)

SoulCalibur 5, ecco i nuovi personaggi del gioco (video)

    La saga di SoulCalibur, appartenente al genere dei picchiaduro, ha sulle spalle più di dieci anni di onorato servizio sulle nostre console; i primi calci li ha dati su Dreamcast e piattaforma arcade già nel 1998 (anche se un precedente titolo, Soul Edge, appartenente alla stessa serie, era apparso due anni prima sulla PlayStation e arcade) ma la sua tenacia in classifica l’ha portato ancora oggi a sgambettare sulle console di nuova generazione, le ammiraglie Sony e Microsoft. Il successo della saga è giustificato dall’originalità proposta nei combattimenti che, per la prima volta, avvenivano attraverso l’ausilio di armi bianche: spade, lance, scudi e armature irrompono quindi in un picchiaduro, creando un’atmosfera del tutto originale ed elegante rispetto ai classici calci e cazzotti.

    SoulCalibur V
    (o SoulCalibur 5) rappresenta l’ottavo capitolo del brand, se consideriamo due spin-off e il già citato Soul Edge (Soul Blade nella versione PlayStation). Lo sviluppo è affidato al team Project Soul per Namco Bandai.

    Il background narrativo di SoulCalibur ruota sempre sull’esistenza e sul dominio di due spade, capaci di donare poteri soprannaturali a chi ne ha possesso: la Soul Calibur, legata al bene, e la Soul Blade, capace invece di risvegliare il lato malvagio di chi la impugna. Attorno a questo plot ogni capitolo ha inserito i propri protagonisti.
    SoulCalibur V è ambientato ben diciassette anni dopo gli eventi di SoulCalibur IV, quindi i personaggi che erano presenti anche nei precedenti titoli saranno invecchiati e, in teoria (ma tutto da confermare), più esperti e letali rispetto alle nuove leve. I protagonisti saranno Patroclo e Phirra, entrambi figli di Sophitia, da cui hanno ereditano le armi e parte delle tecniche di combattimento.

    Non consapevoli di essere fratello e sorella i due ragazzi andranno a scontrarsi in quanto Patroclo è un personaggio legato al bene, a differenza della sorella, votata alla strada dei soprusi. Il roster dei combattenti dovrebbe essere di circa venti o trenta personaggi.

    Per quanto riguarda il gameplay non ci aspettavamo grandi stravolgimenti e infatti non ce ne sono stati, anche in merito alla natura stessa del genere picchiaduro che non consente grandi voli pindarici da parte degli sviluppatori. Ci è comunque stato promesso che SoulCalibur V sarebbe stato più agile e scattante e, in quest’ottica, il titolo regala due novità: la prima riguarda la possibilità di evitare l’attacco nemico attraverso uno scatto laterale che, tra l’altro, ci metterà nella condizione di contrattaccare da una posizione di vantaggio; la seconda invece introduce una barra, chiamata critical edge, che si ricarica attraverso i danni inferti al nemico, e che, una volta al massimo, darà la possibilità di dar sfogo ad attacchi speciali molto potenti.

    SoulCalibur V spera di risollevare le sorti della serie, dopo il quarto capitolo, non troppo apprezzato dai fan; il titolo sarà disponibile nel 2012 per PS3 e Xbox360.

    546

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Hi-TechPlaystationVideogiochiXbox
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI