PENTAX K-30, reflex compatta per outdoor

da , il

    PENTAX K-30, reflex compatta per outdoor

    PENTAX K-30 è l’ultima nata in casa Pentax come reflex digitale compatta, per tutti quelli che vogliono buone prestazioni non professionali ma che non si accontentano delle comuni macchine fotografiche e vogliono più controllo e più prestazioni. Inoltre grazie alle sue specifiche è adatta a scattare praticamente in ogni condizione climatica, dato che il corpo macchina resiste bene a spruzzi e polvere, ottenendo buoni risultati anche in mano a fotografi non esperti.

    La qualità delle immagini arriva fino a 16 megapixel e il tutto senza vibrazioni, con molte caratteristiche avanzate per un macchina che ha dimensioni simili a quelle entry-level. Infatti di norma non è consueto trovare costruzione a prova di spruzzi, polvere e freddo e pentaprisma in vetro con un campo visivo del 100% circa in una macchina considerata “base”. Fra le altre caratteristiche poi troviamo la raffica a sei immagini per secondo, il tempo di scatto veloce di 1/6000 di secondo e l’immancabile funzione filmati Full HD.

    Esteticamente l’insieme è molto solido ma al contempo brioso, grazie ai dettagli di colore che la rendono particolare; sarà infatti possibile scegliere per il corpo macchina tra tre diverse colorazioni: Crystal White e Crystal Blue, ambedue con finiture lucide e brillanti, sicuramente più sportive, e chiaramente il più tradizionale e sobrio Classic Black, per un look da reflex classica. Questa attenzione all’esteriorità della reflex compatta non deve far pensare però che sia un costoso giocattolo: a questa corrisponde infatti anche una cura per il dettaglio tecnico.

    La K-30 è pensata infatti per l’outdoor, dato che le sue guarnizioni sono costruite per resistere di spruzzi, polvere e freddo, con temperature a partire da -10°C, praticamente in tutte le condizioni meteo più comuni per chi ad esempio vuole fare attività in montagna, o fotografie in spiaggia senza preoccupazioni. L’impugnatura è ampia proprio per dare la possibilità di una presa ferma e stabile e tutta l’ergonomia del corpo è curata per consentire scatti in ogni condizione.

    Questa compatta Pentax possiede anche un eccellente mirino a pentaprisma in vetro che dà un campo di visione del 100% circa, con un ingrandimento massimo di 0,92 volte (con obiettivo 50mm f/1,4 all’infinito), per rendere più semplice messa a fuoco e inquadratura. L’immagine ritratta infatti risulta sempre chiara anche in piena luce solare e si eliminano errori di parallasse e ritardi di visualizzazione; il fotografo può comunque sostituire lo schermo di messa a fuoco standard con uno di quelli opzionali, per ottenere un risultato personalizzato. Sarà inoltre disponibile una grande gamma di obiettivi compatibili da utilizzare insieme al corpo macchina.

    Altri dettagli tecnici che non mancheranno di colpire sono:

    Monitor LCD da 3,0 pollici a visione grandangolare con circa 921.000 punti

    Sistema di misurazione multizona a 77 segmenti per accuratissime misurazioni della luce

    Dispositivo DR (Dust Removal) per scrollare la polvere dalla superficie del sensore immagine CMOS

    Sistema di controllo a due ghiere “Hyper”, inventato da PENTAX, per assicurare la più flessibile e infallibile risposta alle intenzioni creative del fotografo

    Funzione di espansione della gamma dinamica (DRE) per compensare le aree bruciate (sovraesposte) e quelle totalmente nere (sottoesposte)

    Salvataggio dei dati RAW di un’immagine appena registrata come JPEG

    Tasto RAW/Fx per commutare immediatamente il formato file di un’immagine, oppure per assegnare una specifica funzione da richiamare all’istante

    Incluso SILKYPIX Developer Studio 3.0 for PENTAX (motore di elaborazione dei dati RAW sviluppato da Ichikawa Soft Laboratory), in aggiunta alla capacità di sviluppo dei dati RAW all’interno della K-30

    In definitiva un ottimo prodotto nella gamma delle reflex compatte, per chi vuole scattare in ogni momento della sua giornata senza dover controllare sempre tutto.