Millennials, chi sono i nuovi giovani sempre connessi

Millennials, chi sono i nuovi giovani sempre connessi
da in Hi-Tech, Social Media
Ultimo aggiornamento:
    Millennials, chi sono i nuovi giovani sempre connessi

    Si chiamano Millenials, ma chi sono? A livello mondiale, i Millenials, sono ragazzi dai 16 ai 30 anni che dispongono di uno smartphone e passano in media 3,2 ore al giorno sul loro dispositivo, vale a dire quasi l’equivalente di una giornata intera a settimana (poco più di 23 ore). Cosa che, nell’arco di un anno, rappresenta 1168 ore, ovvero 49 giorni. I giovani italiani sono leggermente al di sotto della media con tuttavia oltre due ore al giorno passate sul loro cellulare tecnologico (2,2 ore per essere più precisi), l’equivalente di una giornata a scuola a settimana passata su di uno smartphone.

    Questo è solo uno dei tanti insegnamenti dello studio condotto da Connected Life, lo studio di riferimento condotto dal gruppo TNS presso 60.500 utenti Internet in tutto il mondo. Questa nuova edizione dello studio analizza il modo in cui la tecnologia trasforma la vita quotidiana dei cittadini e dei consumatori. Svela anche le chiavi per comprendere l’impatto dell’ecosistema digitale per i marchi.

    Il 63% dei Millennials si connette in maniera quotidiana ai social network e il 59% visualizza video on-line e gioca sul proprio smartphone (vedi qui lo smartphone perfetto per il gioco). Certo, continuano a consumare i media tramite i canali tradizionali (radio, televisione), ma ad una frequenza minima rispetto alle generazioni precedenti. Tuttavia, sono sempre golosi di contenuto classico che, però, consumano on-line. Di conseguenza quasi due ore al giorno sono dedicate alla visione di programmi tv via Internet. Notiamo che questa fetta di età è sempre più incline ad adottare il pagamento via smartphone: l’8% dei Millennials lo utilizza almeno una volta al giorno.

    C’è chi addirittura preferisce comprare lo smartphone rispetto all’auto.

    Gli utenti Internet più in là con l’età non sono ancora arrivati a questo stadio: i 46-65 anni passano in media un’ora e mezzo al giorno sul loro smartphone. Essi utilizzano anche delle piattaforme on-line sempre più regolarmente, che sia tramite smartphone, computer, tablet e anche Facebook: il 24% di essi li utilizzano quotidianamente. Ma le loro abitudini di consumo dei media tradizionali rimangono sempre legate al passato: più di 3 ore al giorno sono dedicate a guardare la tv, leggere la stampa o ascoltare la radio, ossia quasi un’ora e mezza in più rispetto ai Millenials.

    Questi ritmi molto diversi tra loro sono particolarmente flagranti in Italia ma più globalmente nell’ovest europeo e negli Stati Uniti, dove i marchi hanno a che fare con la questione di sapere come adattare le loro strategie digitali e le loro strategie marketing in generale a questo pubblico diverso.

    495

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Hi-TechSocial Media Ultimo aggiornamento: Giovedì 18/02/2016 15:35
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI