Mario Kart 7, ritorna il campione d’incassi a quattro ruote

Mario Kart 7, ritorna il campione d’incassi a quattro ruote
da in Hi-Tech, Nintendo, Videogiochi
    Mario Kart 7, ritorna il campione d’incassi a quattro ruote

    Ci sono poche certezze nella vita, tra le poche però possiamo mettercene una firmata Nintendo: quando si tratta di un titolo dedicato a Mario è un titolo di qualità. E ancora: quando entra in pista Mario Kart, qualsiasi versione prendiate in considerazione, siate certi che si tratta di un gioco che rasenta la perfezione; un titolo che vende sempre, che ha alzato nuvole di polvere digitali praticamente su ogni console Nintendo, partendo dal SNES fino ad arrivare alla Wii e infine al Nintendo 3DS proprio nel settimo ed ultimo capitolo, Mario Kart 7, uscito in Europa il 2 dicembre.

    Squadra che vince non si cambia, il nuovo Mario Kart 7 si appella alla stessa formula di successo che da sempre contraddistinguono la serie, una formula fatta di una giocabilità e immediatezza invidiabile e insuperata dalla concorrenza. L’idraulico italiano non ne sbaglia una!

    Stessa formula, ma in 3D, e non un 3D di contorno in quanto finalmente abbiamo la possibilità di vedere le potenzialità della piccola console Nintendo che di “3D senza occhiali” se ne intende davvero. La grafica è magnifica, ricca di dettagli, di effetti di luce, esplosioni di colori ecc. Stesso discorso per le musiche, altro aspetto tutt’altro che trascurato, che saranno un piacevolissimo accompagnamento alle derapate in pista.

    Ma parliamo di ciò che ha reso la serie di Mario Kart la migliore nel genere racing arcade: il gameplay. Prima di tutto due gustose novità che rendono l’esperienza di gioco più ricca e divertente: il deltaplano e la pista subacquea. Il primo si attiverà non appena attraverseremo un trampolino blu che ci lancerà in alto, a planare sulla pista, permettendoci di visualizzare la pista dall’alto, alla scoperta di scorciatoie, ma sopratutto di guadagnare posizioni rispetto ai nostri avversari: una buona planata, sfruttando il vento, e un altrettanto buon atterraggio potrebbero portarci in testa al corteo di concorrenti.
    In alcuni frangenti la pista prosegue in acqua, niente paura, ecco che dal nostro kart spunta un elica che ci spingerà per gli abissi; meno spassoso del deltaplano, ma sicuramente un’interessante variante.

    In totale Mario Kart 7 propone trentadue piste, sedici sono vecchie, già viste (ma rivedute e corrette per il 3D) su SNES, N64, GameCube , Game Boy Advance ecc, le altre sedici sono invece inedite, create apposta per il 3DS, e sono sopratutto queste a stupire per magnificenza e cura del dettaglio. Come da tradizione rimangono le tre categorie di gara, divise per cilindrata: 50CC, 100CC e 150CC, possiamo anche considerare le tre cilindrate come altrettanti livelli di difficoltà.

    Altra chicca di Mario Kart 7 è la possibilità, per la prima volta nella serie, di modificare il proprio kart: sarà infatti possibile acquistare (raccogliendo le monete sparse per le piste) upgrade per la scocca, le ruote e il deltaplano. Ogni pista, diversa per conformità dalla precedente, necessiterà di un particolare upgrade per affrontarla al meglio, bisognerà fare attenzione a come spendere le sudate monetine. Eventualmente , se avete dubbi, potete sempre chiedere consiglio agli altri giocatori, sfruttando la consolidata modalità multiplayer.

    Mario Kart 7 è un titolo killer: vendetta, tremenda vendetta per il Nintendo 3DS, che si appresta ad aumentare in maniera significativa il numero di console distribuite entro questo natale, grazie, ancora una volta, all’idraulico con i baffi.

    569

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Hi-TechNintendoVideogiochi
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI