Le migliori 5 app Android per scattare foto spettacolari

Le migliori 5 app Android per scattare foto spettacolari
da in Android, Fotocamere, Hi-Tech
Ultimo aggiornamento: Lunedì 27/07/2015 09:26

    Camera Zoom FX

    Quali sono le migliori applicazioni fotografiche per Android, quelle che le installi e trasformano il tuo smartphone in una reflex e te medesimo in Robert Capa? Be’, prima di tutto non ti esaltare troppo con i paragoni, però davvero ci sono software che possono spremere al meglio il sensore andando a correggere eventuali imperfezioni e/o mancanze della fotocamera integrata. Un po’ per scarsa qualità del sensore, un po’ per scarso talento del fotografo, non è facile ottenere lo scatto perfetto. Anzi, al contrario serve preparazione tecnica o un po di fortuna di prendere il soggetto giusto al momento giusto. Vuoi semplificarti la vita? Scaricati questi software e non ci pensare più, anche perché c’è molto più che solo Instagram in giro.

    1 INSTAGRAM Instagram Android

    E va bene sì, lo ammetto: come non piazzare Instagram al primo posto essendo l’applicazione fotografica più scaricata di sempre non solo per Android, ma anche per tutti gli altri sistemi operativi? Questo software fa davvero al caso tuo se non hai voglia né tempo di cercare la giusta inquadratura e scegliere le corrette impostazioni perché ti permette di scattare e poi dopo migliorare le foto applicando un filtro artistico. Ce ne sono a manciate, potrai sbizzarrirti andando a selezionare quello che reputi migliore. In seguito, potrai condividere lo scatto sul social network proprietario oppure su Facebook o Twitter. Potrai anche scrivere un commento alla foto con un hashtag e potrai fare social conoscendo gente. Perché sì: è la migliore per qualità e quantità di servizi, ha un social network, si aggiorna frequentemente, funziona con tutti i cellulari. Perchè no: è la più scontata.

    2 CAMERA ZOOM FX Camera Zoom FX

    Non c’è dubbio che dopo Instagram ci sia davvero il deserto per i più. Non ce n’è da vergognarsene perché non sono molto pubblicizzate le altre applicazioni e gli utenti tendono a seguire il gregge: che un male non è, soprattutto con le app. Però basta cercare un po’ per trovare piccole perle proprio come Camera Zoom FX. È davvero semplicissimo e immediato, con un’interfaccia gradevole e lineare sulla cui sinistra troviamo 4 icone: fotocamera principale/secondaria, flash, galleria e griglia per scattare foto dritte con le informazioni dei comandi Orizzonte e Indicatore di stabilità. A destra possiamo scegliere modalità di scatto, cornici e formato, modalità video e poi c’è il pulsante otturatore virtuale. Addentrandosi nel menu interno si può regolare risoluzione, messa a fuoco, filtri, bilanciamento bianco, modalità scena, misurazione della luminosità, ISO. Tra le chicche c’è lo scatto a voce, il time lapse per ottenere video artistici e divertenti e collage. Costa 1.99 euro. Perché sì: è l’app fotografica alternativa migliore al di fuori di quelle pre-installate per quantità e qualità di comandi manuali Percné no: costa 1.99 euro

    3 A BETTER CAMERA A Better Camera

    Sicuramente l’applicazione più ricca di comandi manuali per le impostazioni di messa a fuoco è A Better Camera che offre infatti 6 differenti scelte. Si passa dalla Macro alla Infinity alla Auto fino all’AF Lock, oltre che al focus continuo del soggetto in foto e in video, per dare ampio spazio alla creatività. D’altra parte con una messa a fuoco originale lo scatto acquisisce tutt’altro sapore e colore. Questa app fotografica è molto semplice e non si dimentica certo di impostazioni più “banali” come il flash e il bilanciamento del bianco, l’esposizione e la velocità di otturatore così come la sensibilità ISO. E le modalità di scatto? Sono ben 11 tra cui HDR, Rimozione oggetti (scatta due immagini togliendo elementi di disturbo e montandole insieme), Scatto di Gruppo (prende i visi migliori montando un collage) Preshot per scatti indietro e avanti nel tempo e tante altre ancora. In più, è gratis. Perché sì: è la più completa a livello di gestione della messa a fuoco e della modalità di scatto. È gratis. Perché no: è un po’ difficile e esigente.

    4 CAMERA MX Camera MX

    Un’altra applicazione gratuita e sincera è Camera MX che è forse la più originale a livello estetico dato che apre un menu a forma di otturatore per poi permettere di entrare nella scelta delle configurazioni interne. Tra le funzioni classiche di scelta di scatto e impostazioni base c’è il comando Media Manager che si occupa di applicare un vasto catalogo di Effetti per abbellire gli scatti. L’app è gratuita e basilare, ma può ampliarsi a pagamento con acquisti in-app di effetti come HDR, Little Planet e Tilt-Shift. È un po’ il controaltare “divertente” di A Better Camera. Perché si: ha tantissimi effetti e filtri divertenti ed è gratis Perché no: alcune funzioni sono a pagamento.

    5 GOOGLE FOTOCAMERA google-fotocamera

    Terminiamo con un’app che può sembrare banale ma non lo è affatto ossia Google Fotocamera che è l’app presente sui modelli con Android Stock senza personalizzazione da parte del produttore. È davvero zeppa di effetti molto particolari e l’interfaccia è quella più semplice e intuitiva di tutti per immediatezza e praticità. I suoi punti sono tre opzioni: Foto sferica, Sfocatura obiettivo e Panoramica. Se sull’ultima non c’è bisogno di spiegazioni, la prima consente di scattare foto sferiche a 360 gradi in cui letteralmente immergersi all’interno, con un collage di foto. La seconda consente di scattare una foto di un soggetto sfocando lo sfondo in stile reflex con profondità di campo corta. Il suo contro è che funziona solo con dispositivi con sistema operativo Android 4.4+ KitKat. Perché si: è la più semplice e ha i tre effetti Foto sferica, Sfocatura obiettivo e Panoramica Perché no: funziona con pochi dispositivi.

    1102