Jetpack JoyRide, già disponibile per iPhone4 e iPad2 (video)

da , il

    La frutta fa bene: è fresca, gustosa, ricca di vitamine e d’estate mangerei solo questo. Ma i ragazzi di Halfbrick sanno benissimo che non si vive di sola frutta! Così, dopo averci convinto ad affettare tonnellate di ananas, mele, pesche e altri frutti esotici con il nostro dito, nel gioco Fruit Ninja – uno dei titoli più venduti su tutte le piattaforme mobili, ancora in cima alle classifiche sia dell’App Store che dell’Android Market – ora vogliono convincerci che è tempo di uscire, caricarsi in spalla un jet e raccogliere le tante monete sparse per il cielo. D’altronde tutta quella frutta prima o poi la dovevamo pagare.

    Jetpack JoyRide rappresenta un’ennesima sorpresa, che sorpresa non è: ci sorprende constatare che i ragazzi della Halfbrick siano riusciti ancora una volta a creare un gioco vincente, non ci sorprende il gameplay, che fa della parola “semplicità” il leit motiv dei lavori di questo team. Il nostro ditino è chiamato ancora una volta a rapporto.

    Chi segue da un po’ i lavori della Halfbrick conoscerà già Barry Steakfries, protagonista di questo ma anche di altri titoli della software house. Il nostro Barry in questo caso è un venditore porta a porta di grammofoni, professione che, immaginerete, non è davvero così lucrativa ai giorni nostri. In uno dei suoi giri vendita si troverà nei dintorni di un laboratorio in cui è stato creato un jetpack; l’occasione per il nostro eroe è troppo ghiotta e, afferrato il gioiello tecnologico, scappa ad ali spiegate.

    Il gameplay di Jetpack JoyRide è molto semplice: con un semplice tocco dello schermo daremo potenza al jet che quindi ci porterà in alto. Ovviamente tutte le sale e i corridoi del laboratorio sono piene di trappole e ostacoli, oltre che di monete, e quindi il giocatore dovrà sapientemente dosare la potenza del jet, permettendo all’eroe di perdere quota alla bisogna, ed evitare gli ostacolo sul soffitto o sulle pareti. Saranno comunque disponibili bonus, come ad esempio la possibilità di entrare in uno scudo, che si demolirà all’impatto con un ostacolo, permettendo però a Barry di continuare la corsa, oppure la moto, la tuta antigravità, un uccello meccanico (tanto parodia di Hungry Birds) ecc.. Il gameplay si adatta in base all’up-grade “indossato” da Berry, variando quindi di tanto in tanto e non cadendo nella monotonia. Lo scopo ovviamente sarà percorrere più strada possibile, prima di un inevitabile schianto.

    Jetpack JoyRide è già disponibile sull’App Store, per iPhone e iPad, e sta ricevendo forti consensi, forte del fatto che il prezzo è di soli 79 centesimi e dell’effetto dipendenza che un titolo di questo calibro è capace di dare.