iPhone rallentati da Apple: quali sono e cosa fare

Le prestazioni del vostro iPhone vi sembrano rallentate? Allora potrebbe essere che il vostro iPhone sia fra quelli che Apple ha rallentato a causa dell'usura della batteria. Nel nostro approfondimento vedremo quali sono i modelli di iPhone rallentati da Apple e cosa fare nel caso in cui il proprio dispositivo risulti nella lista di quelli compromessi.

da , il

    iPhone rallentati da Apple: quali sono e cosa fare

    La questione degli iPhone rallentati da Apple tiene ancora banco. L’azienda di Cupertino ha reso noti quali sono i modelli e cosa fare nel caso in cui il proprio dispositivo abbia subito un rallentamento. Infatti, stando alle ammissioni della Apple, le prestazioni di alcuni modelli di iPhone sono state rallentate poiché dotati di una vecchia batteria che, in quanto usurata, non riuscirebbe a gestire le sempre maggiori richieste del processore, rischiando di far arrestare improvvisamente gli iPhone. Facciamo chiarezza su tali nuove precisazioni, illustrandovi quali sono i modelli di iPhone che hanno subito un rallentamento e come procedere in questi casi.

    iPhone rallentati: quali modelli sono coinvolti?

    Gli iPhone rallentati sono tutti i modelli a partire dal 6 in poi. Ma il rallentamento è stato provocato da una funzione presente in specifici aggiornamenti di iOS, ovvero:

    • iPhone 6 e 6 Plus: rallentato con l’aggiornamento alla versione 10.2.1 di iOS;
    • iPhone 6S e 6S Plus: rallentato con l’aggiornamento alla versione 10.2.1 di iOS;
    • iPhone SE: rallentato con l’aggiornamento alla versione 10.2.1 di iOS;
    • iPhone 7 e 7 Plus: rallentato con l’aggiornamento alla versione 11.2 di iOS;

    Nel caso in cui il vostro dispositivo Apple abbia una versione più vecchia di quelle appena indicate, le prestazioni non sono state compromesse.

    Cosa fare se il tuo iPhone è rallentato

    Se il tuo iPhone è fra i modelli rallentati, si aprono ben poche possibilità se non quella di sostituire la batteria o di tenersi un modello inoperoso. Ovviamente, c’è anche l’opzione di passare ad un modello superiore di iPhone, ma ciò comporterebbe un esborso economico non indifferente.

    La soluzione migliore è quella di sostituire la batteria usufruendo della promozione di Apple, che consente di cambiare la vecchia batteria dell’iPhone rallentato con una nuova a 29 euro, anziché 89. La promo è valida fino al 31 dicembre 2018, a patto che il telefono superi la fase di diagnostica e la batteria risulti effettivamente usurata e da sostituire.

    iPhone rallentato dopo l’aggiornamento

    Nel caso in cui rallentamento del proprio iPhone sia causato dall’aggiornamento ad iOS, la sostituzione della batteria è assolutamente consigliata, a meno che non volersi tenere un dispositivo lento o passare ad un nuovo modello di iPhone. Ricordiamo che fino al 31 dicembre si può sostituire la batteria usurata a 29 euro anziché 89, semplicemente recandosi in un Apple Store e chiedendo ai tecnici di procedere con la diagnostica del dispositivo. Nel caso in cui la diagnostica dia esito favorevole, si dovrà prendere un nuovo appuntamento per la sostituzione della batteria a prezzo scontato.

    iPhone rallentato dopo Jailbreak

    Il Jailbreak è una procedura che consente al proprio iPhone di scaricare app anche da store differenti da iTunes. Nel momento in cui si compie il Jailbreak, si vanno a modificare i permessi di amministratore del proprio dispositivo, perdendo in automatico la garanzia e, in molti casi, rallentandone le prestazioni. In tal caso, nonostante la procedura sia sconsigliata da eseguire, Apple consente anche a coloro che hanno un iPhone fuori garanzia di sostituire la propria batteria a prezzo promozionale, a patto che sia dal modello 6 in poi.

    Come capire se il tuo iPhone è stato rallentato da Apple

    Ma come capire se il proprio iPhone è stato rallentato da Apple? Oltre al normale uso, dal quale si può evidenziare immediatamente se il dispositivo abbia subito un rallentamento, la prova del nove si può avere controllando la velocità del chip dell’iPhone impiegando un’app come Lirum Device Info Lite, da scaricare gratis su iTunes. Una volta installata, procedete in tal modo:

    • entrate nell’app
    • cliccate sulle tre lineette orizzontali presenti in alto a destra
    • andate su “This device” e poi su “CPU”
    • a questo punto controllate che i valori “CPU Actual Clock” e “CPU Maximum Clock” siano uguali: se non lo sono, vuol dire che l’iPhone è stato rallentato.

    Per essere perfettamente funzionante, i GHz devono corrispondere a quelli previsti dal modello al momento della messa in commercio, ovvero: 1,4 GHz per i modelli di iPhone 6 e 6 Plus; 1,84 GHz per iPhone 6S, 6S Plus e iPhone SE; 2,34 GHz per iPhone 7 e 7 Plus.