Il nostro cervello potrebbe sbloccare gli smartphone del futuro

Il nostro cervello potrebbe sbloccare gli smartphone del futuro
da in Cellulari e smartphone, Hi-Tech
Ultimo aggiornamento:
    Il nostro cervello potrebbe sbloccare gli smartphone del futuro

    Al momento in cui scriviamo, il metodo più sicuro per sbloccare il nostro smartphone è il lettore di impronte digitali. E’ relativamente veloce e facile per sbloccare i dispositivi tecnologici, così come effettuare acquisti e inserire password, ma come sarà il futuro? Tra tutte le voci di corridoio, il riconoscimento dell’iride è la tecnologia del futuro più accreditata, ma non c’è da sottovalutare il fattore legato alle onde cerebrali.

    Secondo un report di New Scientist via Cult of Mac, sembrerebbe che le onde cerebrali possano sbloccare gli smartphone in futuro. A quanto pare, sarebbe per via del fatto che le nostre onde cerebrali siano uniche poiché reagiamo diversamente a seconda delle parole. Questo test è stato portato avanti da Blair Armstrong del Basque Center on Cognition, Brain, and Language in Spagna, dove lo studioso e il suo team hanno registrato delle onde cerebrali di alcune persone portatesi volontarie per l’esperimento.

    E’ stato chiesto a questi volontari di leggere una lista di acronimi e un computer che viene quindi utilizzato per rilevare le differenze tra i volontari. A quanto pare, le onde cerebrali di ogni volontario sarebbero alquanto distintive per essere identificate individualmente con una precisione del 94%. Quindi, in poche parole, cosa vuol dire?

    Nella pratica, significa che le onde del cervello possono fungere da metodo di protezione dei dati, benché una precisione del 94% sia un po’ inquietante per il momento, ma è probabile che ciò possa essere migliorato col passare del tempo.

    Armstrong sostiene che si tratta solo di un inizio molto promettente. Ovviamente, non sappiamo per il momento se vedremo prima o poi una tecnologia del genere passare all’azione in futuro, ma ora come ora non possiamo di certo negare che si tratti di un’idea molto interessante. Tuttavia, ce ne vorrà di tempo prima di spodestare il lettore di impronte digitali, tecnologia che fino a pochi mesi fa trovavamo solamente sugli smartphone più premium e che ora fa la sua comparsa a scala più ampia.

    Instagram Layout per il collage di foto semplice

    403

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cellulari e smartphoneHi-Tech Ultimo aggiornamento: Martedì 23/06/2015 15:51
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI