Cos’è Quora? Il social delle domande che parla italiano

Arriva Quora, il nuovo social delle domande che parla italiano e che prende le distanze da Wikipedia e Yahoo Answers. Finalmente anche in Italia sarà possibile fare domande e ricevere risposte di qualità, come assicura il fondatore Adam D'Angelo. Scoprite cos'è Quora.

da , il

    Cos’è Quora? Il social delle domande che parla italiano

    Sapete già cos’è Quora? Finalmente il social delle domande parla anche italiano. Nata come startup nel 2009 in California da un’idea di due ex-dipendenti di Facebook, il social Quora è ora disponibile anche in italiano. Ufficialmente anche gli utenti in Italia potranno iscriversi gratuitamente, formulare domande nella propria lingua e ottenere risposte di “qualità”, da parte di esperti e persone competenti su determinati argomenti. Al momento, il social delle domande di Adam D’Angelo conta circa 200 milioni di utenti attivi ogni mese e il suo valore si aggira intorno ai 2 miliardi di dollari. Il merito è di un modello di business che si è rivelato vincente e della mancanza di diretti competitors. Volete saperne di più? Scoprite cos’è e come funziona Quora.

    Che cos’è e come funziona Quora

    È il 2009 quando nasce Quora dall’idea di Adam D’Angelo e Charlie Cheever, due ex-dipendenti di Facebook. Quora è una piattaforma social dove gli utenti possono formulare quesiti e ricevere risposte qualificate, o rispondere a propria volta a domande in materie di propria competenza.

    Come funziona Quora? Basta iscriversi gratuitamente e selezionare gli argomenti in cui si è esperti e competenti, oltre a quelli ai quali si è interessati. Ogni utente può porre le proprie domande e ricevere risposte utili sull’argomento.

    Un esempio? Potrete chiedere “Quali sono le spiagge con il mare più bello in Italia?” senza necessità di dover ricorrere a Google. Dunque da oggi, con la nuova versione per l’Italia, sarà possibile entrare in Quora e porre i quesiti d’interesse.

    Maxi investimenti e un modello di business basato sostanzialmente sulla pubblicità che si è rivelato vincente: il valore di Quora si aggira oggi intorno ai 2 miliardi di dollari.

    Chi è Adam D’Angelo, il fondatore di Quora.

    Come accennato, Quora è nata nel 2009 a Palo Alto in California e diventata accessibile al pubblico a partire dal 2010. Il fondatore di Quora è Adam D’Angelo, ex CTO di Facebook, che ha ideato insieme al collega e compagno Charlie Cheever il nuovo social delle domande.

    Ecco chi è Adam D’Angelo. Classe 1984, ex dipendente e compagno di Mark Zuckerberg, D’Angelo, dopo aver dato le dimissioni da Facebook ha sviluppato Quora per rispondere ad un preciso obiettivo: condividere e accrescere la conoscenza, rendendola fruibile attraverso il web. La mission di Quora si inserisce perfettamente in un momento storico in cui il tema dell’attendibilità delle notizie reperibili on-line è davvero scottante.

    Lo stesso D’Angelo prende le distanze da siti simili come Wikipedia e Yahoo Answers, tenendo a precisare che non sono diretti concorrenti di Quora. Nessuno di questi siti di domande, anche lo stesso Google, ha raggiunto una soddisfacente qualità nelle risposte e l’obiettivo di Quora è proprio quello di colmare questo gap.