Speciale Natale

Come spiare whatsapp, i consigli e le app gratis da avere

Come spiare whatsapp, i consigli e le app gratis da avere
da in Cellulari e smartphone, Hi-Tech, How To Hi tech, WhatsApp
Ultimo aggiornamento:
    Come spiare whatsapp, i consigli e le app gratis da avere

    Se siete alla ricerca di consigli, app gratis da avere su come spiare WhatsApp gratis senza telefono, dovete prima di tutto sapere che si sta parlando, anche, di violazione della privacy. Campo minato all’interno del quale è meglio muoversi con grande cautela. Da qualche mese a questa parte, non a caso, WhatsApp ha implementato e migliorato gli strumenti utili a garantire ai propri utenti una sempre crescente sicurezza e riservatezza, cifrando i messaggi in entrata e in uscita e rendendo così molte app gratis per spiare WhatsApp del tutto inutili…

    Fatta la doverosa premessa, va comunque sottolineato come, ciononostante, esistano sul web numerose guide su come spiare WhatsApp senza telefono, con i consigli e le app gratis da avere per poterlo “facilmente” fare. La loro principale utilità si rivela quella di aiutare gli utenti a conoscere i trucchi utilizzati dagli spioni e le “mosse” da attuare per difendere la propria privacy.

    Pur non avendo tra le mani lo smartphone della “vittima” è infatti possibile spiare WhatsApp tramite specifiche app realizzate ad hoc.
    Tra queste, Mspy che, compatibile con Android, iOS, computer Windows e Mac OS, è probabilmente la migliore app per spiare WhatsApp. Si tratta di un software di monitoraggio che funziona in secondo piano, raccogliendo informazioni sul dispositivo controllato, come la posizione GPS (qui invece una lista delle app gratis specifiche per localizzare i cellulari), la cronologia, le email e, ovviamente, la chat di WhatsApp. WhatsApp Sniffer – apk oggi difficilmente reperibile – permette invece di spiare la chat monitorando gli account connessi ad una stessa rete Wi-Fi. Va ricordato tuttavia che, data la complessa cifratura utilizzata oggi da WhatsApp, le app gratuite risultano poco utili: per spiare WhatsApp da remoto esistono specifici software a pagamento che monitorano numerosi parametri dello smartphone da spiare, chat compresa. Tra questi ci sono Mobile Fence, LostAndroid e Cerberus, Spyrix e FlexiSpy.

    Un altra soluzione utile a spiare WhatsApp gratis senza telefono è quella di clonare gli account della vittima e di accedere così ai suoi dati.

    Per fare ciò, gli spioni ricorrono solitamente alla clonazione del MAC address, del codice cioè composto da 12 cifre necessario per identificare in modo univoco tutti i dispositivi in grado di connettersi a Internet e, ovviamente, utilizzato anche da WhatsApp, che se ne serve per verificare l’identità degli utenti. Per clonarlo esistono specifiche app da istallare sul dispositivo della vittima, come per esempio BusyBox e Mac Address Ghost per Android e SpoofMAC su iPhone. Si tratta, comunque, di un procedimento piuttosto complesso, che richiede tempo e, appunto, la possibilità di “smanettare” con il telefono da monitorare.

    Esiste quindi la possibilità che qualche malintenzionato, approfittando di una vostra distrazione, abbia velocemente istallato e camuffato un’app per spiare WhatsApp sul vostro smartphone e a vostra insaputa.
    Se avete il sospetto che qualcuno stia spiando le vostre conversazioni, cercate, su Android in “sicurezza” e “amministratori dispositivo”, su iPhone in “Utilizzo spazio e iCloud > Gestisci spazio”, eventuali applicazioni “sospette”, provvedendo alla loro immediata cancellazione. Soluzione “estrema” è invece quella di formattare il telefono e “pulirlo” da eventuali app-spia. Va però aggiunto che, grazie al nuovo sistema di cifratura end-to-end che rende i messaggi illeggibili per tutti, eccetto che per i legittimi mittenti e destinatari, le app che un tempo parevano funzionare bene per spiare le chat come WhatsApp Sniffer hanno perso gran parte della loro efficacia.
    In ogni caso, per mantenere un certo livello di privacy, è comunque possibile scegliere app di messaggistica istantanea alternative al “classico” WhatsApp.

    692

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cellulari e smartphoneHi-TechHow To Hi techWhatsApp

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI