Come aggiornare Android per non rimanere mai indietro

Come aggiornare Android per non rimanere mai indietro
da in Android, Hi-Tech, Tablet
Ultimo aggiornamento:
    Come aggiornare Android per non rimanere mai indietro

    Come aggiornare Android su smartphone e su tablet per non rimanere mai indietro e restare sempre sulla cresta dell’onda? Il sistema operativo di Google è ormai il principe indiscusso del settore mobile e ogni tre mesi circa propone un update del firmware. Non dirmi che sei parte di quegli utenti che non aggiornano per noia oppure perché non danno il giusto peso a questa procedura che al contrario non solo è caldamente consigliata, ma che dovrebbe essere regolarmente messa in pratica regolarmente. Ti puoi chiedere: perché aggiornare Android? Perché aiuta a proteggere il dispositivo dagli eventuali attacchi e debolezze o vulnerabilità e perché aumenta velocità e prestazioni garantendo prestazioni eccellenti e maggiore compatibilità con applicazioni e giochi di ultima generazione. Come fare per aggiornare? Scopriamolo insieme.

    In realtà quasi tutti i dispositivi Android notificano la disponibilità di un aggiornamento con una sorta di messaggio (notifica, appunto) che appare nell’apposita finestra dedicata informando l’utente della possibilità di passare alla versione successiva dell’OS. In questo caso non ti rimane far altro che cliccare col dito sulla notifica e seguire le istruzioni. Il tablet o lo smartphone faranno tutto da soli, collegandosi ai server e scaricando il pacchetto che poi installeranno da sé dopo una serie di riavvii. Solitamente la procedura non dura più di un quarto d’ora e tutti i dati sul dispositivo rimangono intatti. Quindi, anche se non sei un “drago” in tecnologia, sarà alla tua portata.

    È tuttavia possibile controllare manualmente la disponibilità di aggiornamenti.

    Come devi fare? Si deve prima di tutto cliccare sul menu interno poi su Impostazioni, poi su Info sul dispositivo e infine su Aggiornamenti software. Cliccando poi su Aggiorna si entra nella pagina che mostra gli eventuali aggiornamenti disponibili da installare. Fatto questo, si preme su Ok e inizierà la procedura di installazione. Ci sono un paio di consigli da tenere sempre presente e una precisazione doverosa.

    Il primo consiglio è quello di effettuare l’aggiornamento con uno stato di batteria al 100% o addirittura collegando il device alla corrente per evitare improvvisi spegnimenti che potrebbero danneggiare il prodotto. Inoltre è ovviamente consigliabile collegarsi in Wi-Fi. Il secondo consiglio è quello di effettuare un backup (salvataggio dei dati in memoria) prima dell’aggiornamento collegando il dispositivo via USB al computer, sfruttando app dedicate oppure caricando tutto negli archivi on the cloud. Infine una precisazione: non tutti i dispositivi si aggiornano nello stesso momento all’ultima versione dell’OS perché la procedura dipende dal produttore. E non sempre l’aggiornamento, poi, arriva.

    470

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AndroidHi-TechTablet Ultimo aggiornamento: Giovedì 30/01/2014 10:35
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI