Cerchi lavoro? Trovalo con Facebook

Cerchi lavoro? Trovalo con Facebook
da in Facebook, Hi-Tech
Ultimo aggiornamento:
    Cerchi lavoro? Trovalo con Facebook

    In cerca di lavoro? Sorprendentemente il portale online che potrebbe aiutarti di più è proprio Facebook e non LinkedIn, che dal canto suo è il social network lavorativo per eccellenza e nemmeno tutti i vari siti dedicati a chi offre/chiede un’occupazione specifica. Con il nuovo servizio Social Jobs Partnership, il portale sociale da oltre 1 miliardo di iscritti si prepara così a tuffarsi a bomba in un mercato potenzialmente più fruttuoso di qualsiasi altro, soprattutto vista la crisi globale che ci attanaglia. Il nuovo ufficio di collocamento 2.0, insomma, se ne sta nascosto tra Farmville, le foto dei compagni di scuola e gli aggiornamenti di stato dei nostri contatti.

    È da un po’ che Mark Zuckerberg, il co-fondatore di Facebook, sta pensando a come inserire questa funzionalità all’interno della propria creatura. D’altra parte stiamo parlando di un bacino d’utenza immenso, con oltre un abitante su sette della terra che si è iscritto nel giro di una manciata di anni. Social Jobs Partnership è il servizio che ha debuttato negli USA e nel Regno Unito, che presto arriverà anche in Italia e nel resto d’Europa e del mondo per consentire una ricerca veloce, facile e mirata delle offerte di lavoro, così da andare a “offrirsi” e mettersi in gioco per l’occupazione preferita.

    Come funziona? Per ora ci sono 1 milione e 700.000 annunci per USA e UK che pescano dalle offerte dei portali specializzati ossia Monster, Jobvite, BranchOut, Work4Labs, ecc.. che si uniscono in questa partnership (da qui il nome) con Facebook per mettere a disposizione il loro ingente database.

    L’interfaccia finale sarà piuttosto simile a quella del box di ricerca avanzata di Facebook. Si seleziona la categoria di lavoro e si impostano altri filtri come la città e si otterrà l’elenco delle offerte. Successivamente ci si proporrà per un colloquio.

    Si cercherà insomma di sfruttare il mezzo straordinario che è Facebook per qualcosa che è nettamente più utile e proficuo di un quiz, di un giochino o del semplice girovagare tra profili (compresi quelli di coppia) e foto. LinkedIn non l’avrà presa molto bene, ma poteva aspettarsi da tempo una mossa del genere da parte di Facebook. Funzionerà questo progetto? Le basi per un riscontro positivo ci sono tutte, le collaborazioni sono importanti, non resta che attenderlo in Italia.

    447

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FacebookHi-Tech Ultimo aggiornamento: Martedì 23/06/2015 16:29
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI