Apple Watch: 5 motivi perché sarà il tuo prossimo acquisto (o no)

Apple Watch: 5 motivi perché sarà il tuo prossimo acquisto (o no)
da in Apple, Hi-Tech
    Apple presenta l'orologio Watch

    Apple Watch è il tanto atteso orologio tecnologico che Cupertino ha presentato durante il keynote della scorsa settimana: è uno smartwatch di ottima completezza tecnica, che si avvale di componenti di ultima generazione e di ben tre varianti. C’è quella classica con prezzo di partenza di 349 dollari, quella sportiva che è pensata appositamente per lo sport e la vita outdoor e quella di lusso – leggi: pacchiana – con oro e metalli preziosi, per un pubblico più di nicchia. Perché sarà il tuo prossimo acquisto oppure perché non lo sarà? Ecco cinque motivi da prendere in considerazione.

    1 SARA’ IL GADGET SIMBOLO DEL 2015

    C’è poco da dubitarne, Apple Watch sarà lo status symbol del 2015. Questo non significa affatto che sarà il principale motivo per acquistarlo dato che emergono altri e più importanti riflessioni intorno a questo gadget che può essere considerato senza problemi abbastanza fine a se stesso. Ma se sei il tipo che vuole sempre tutto e subito appena esce (insomma, sei un early adopter) preparati a sborsare minimo 349 euro e a incontrarei i primi inevitabili problemi di un dispositivo tutto nuovo. Allo stesso tempo, però, tutta la curiosità e l’attenzione sarà su di te. Pardon, sul tuo polso.

    2 PERO’ NON È POI COSI’ UTILE

    Apple Watch tre varianti

    Ok bello è bello, splendente, innovativo e futuristico nel design e prezioso nei materiali. Ma a cosa diavolo serve il nuovo Watch? Ovviamente serve a leggere l’ora e la data, ma a quello poteva pensarci anche il simil Casio che trovavi nel detersivo. In realtà può diventare il migliore amico di iPhone e iPad come super notificatore permettendoti di rimanere sempre connesso con messaggi, chiamate, social network, persino di navigare online, di tenere sotto controllo i tuoi parametri fisici durante l’allenamento e pagare.

    Insomma, fa tante cose e non ne fa nessuna, davvero, al 100%.

    3 POTRAI USARLO PER PAGARE AL POSTO DELLA CARTA DI CREDITO

    Apple Watch collezione

    Sì, hai letto bene: grazie alla tecnologia Apple Pay, il nuovo Watch può sostituirsi alla carta di credito e consentirti di trasferire denaro attraverso un apposito pos abilitato con la tecnologia NFC. Tutto sarà molto comodo e immediato perché ti permetterà di avvicinare semplicemente il polso et voilà. Ovviamente in tutta sicurezza.

    4 MA AVRA’ UN PREZZO TROPPO CARO

    Apple Watch modelli

    Quanto costa questa comodità e questa innovazione? Costerà tanto: la versione base da 349 dollari sarà venduta da noi verosimilmente a 349 euro e sarà proprio quella basica, ma mediamente dovrai spendere quasi quanto iPhone per portartelo a casa. Una spesa già abbastanza impegnativa per quello che nasce – alla fine – come un semplice gadget.

    5 LA BATTERIA DURERA’ UN RESPIRO

    Pulsante Apple Watch

    Ma il grande contro sarà la batteria. Che senso ha portarsi un orologio che deve essere ricaricato ogni sera? Ci si aspettava una qualche tecnologia che permettesse di poter contare su un’autonomia di diverse giornate invece Apple ha furbescamente saltato a pie’ pari la problematica limitandosi a dire “Si ricaricherà in meno di una nottata”, che tradotto significa che si dovrà caricare ogni giorno. Un particolare da tenere bene a mente prima di avventurarsi nell’acquisto.

    634

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AppleHi-Tech
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI