Apple: l’icona dell’orologio (svizzero) costa 17 milioni

Apple: l’icona dell’orologio (svizzero) costa 17 milioni
da in Apple, Hi-Tech
Ultimo aggiornamento:
    Apple: l’icona dell’orologio (svizzero) costa 17 milioni

    Quanto può costare un logo, un’icona? Per quella dell’orologio di iPad e iPhone, Apple ha dovuto sborsare l’eccezionale somma di 17 milioni di euro pari a 20 milioni di franchi svizzeri. Cosa c’entra la Svizzera? Semplice, la grafica e il design dell’orologio digitale del tablet e dello smartphone – apparso con il nuovo aggiornamento al sistema operativo iOS 6.0 – riprende in tutto e per tutto quello (reale, presente in tutte le stazioni) delle Ferrovie Federali Svizzere (FFS). Gli elvetici, non appena hanno riscontrato la scopiazzatura piuttosto evidente, hanno immediatamente chiesto i danni – oppure la rimozione – e così Apple ha deciso di versare nelle casse della società la somma per la licenza. Un assegno salato, ma neanche troppo per Cupertino.

    D’altra parte Apple è una di quelle società che può prendersi l’incredibile lusso di versare 17 milioni di euro senza battere ciglio, considerando questa somma più bassa di quella che si sarebbe persa – come immagine, più che altro – riconoscendo di aver scopiazzato il logo dell’orologio delle Ferrovie Svizzere e dunque ammettendo il plagio. Cupertino ha insomma affermato che sì, il design e lo stile è del tutto identico a quello delle FFS e dunque ha versato la somma necessaria per ottenere la licenza d’uso.

    Ma com’è questo logo? Lo potete ammirare nell’immagine in testa all’articolo: a destra quello originale, con la caratteristica paletta del ferroviere rossa che diventa lancetta dei secondi, mentre quelle di minuti e ore rimangono nere con la prima più sottile della seconda.

    A sinistra, l’orologio proposto da Apple che si ispira troppo pesantemente, cambiando soltanto lo spessore delle lancette di minuti e ore, ma mantenendo immutato il resto. Il comunicato stampa delle FFS afferma che “Le Ferrovie federali svizzere e Apple hanno trovato l’accordo sull’uso dell’orologio ferroviario su dispositivi iOS di Apple con la concessione di una licenza“.

    Non si citano, in effetti, somme, tuttavia una gola profonda ha spifferato al quotidiano svizzero Tages Anzeiger che l’affaire si è chiuso con il versamento di 20 milioni di franchi svizzeri, pari appunto a 17 milioni di euro. Il design dell’orologio svizzero arriva dal 1944 grazie all’ingegnere Hans Hilfiker ed è stato registrato ufficialmente nel 2002, dunque Apple non avrebbe potuto percorrere alcuna via legale e ha dovuto sborsare. Game, set e incontro alla Svizzera.

    445

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AppleHi-Tech
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI