Vittoria Risi, diva a luci rosse in Parlamento 20 anni dopo Cicciolina

Vittoria Risi, diva a luci rosse in Parlamento 20 anni dopo Cicciolina
da in Donne
Ultimo aggiornamento:
    Vittoria Risi, diva a luci rosse in Parlamento 20 anni dopo Cicciolina

    Una diva a luci rosse in Parlamento. Non si tratta del titolo dell’ultimo film di Rocco Siffredi ma della pura cronaca. L’attualità molto spesso supera la fantasia, e ce lo conferma Vittoria Risi, audace performer della settima arte che ha messo piede a Montecitorio esattamente 20 anni dopo l’ingresso in pompa magna di Ilona Staller.

    Questa volta, almeno, non ci sono di mezzo partiti dell’amore o elezioni surreali, perché Vittoria Risi è arrivata in Parlamento in compagnia di Vittorio Sgarbi come ospite in occasione della presentazione del libro Le mie mani pulite dell’ex “responsabile” Antonio Razzi. In ogni caso si tratta di un momento storico, visto che prima di lei solo Cicciolina aveva varcato quei portoni.

    Vittoria Risi d’altra parte non è certo l’ultima arrivata. Trattasi di una delle attrici di film per adulti più conosciute in Italia, vero vanto del genere grazie a film come Le mie storie intime, Il piacere del peccato, Da Tronista a Trombista e Il Diavolo sveste Praga.

    Fin dal suo esordio nel 2008 con la pellicola cult Barcelona in love, l’attrice classe 1979 ha fatto molto parlare di sé. Da quando poi è stata accolta sotto l’ala protettrice di Sgarbi, le occasioni per creare “scandalo” non le sono certo mancate. Ricordiamo a titolo d’esempio la passerella in abiti che definire succinti è eufemismo nel 2010 in occasione dell’inaugurazione della mostra dedicata al Giorgione a Venezia.

    Pare comunque che durante la presentazione del libro a Montecitorio tutti gli obiettivi e gli occhi del pubblico fossero rivolti a lei e non al povero Razzi intento a parlare. Seduta in prima fila con abito provocante e generose davanzale bene in vista, probabilmente avrà attirato l’attenzione anche dell’altro grande ospite della giornata, l’ex premier Silvio Berlusconi. Cinema a luci rosse e politica sono sempre più intrecciati.

    Foto AP/LaPresse

    324

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Donne
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI