Vendula Kroupova, candidata senza veli in Repubblica Ceca: foto

da , il

    Non c’è dubbio che i Paesi dell’est Europa si stiano mostrando decisamente all’avanguardia per quanto riguarda la battaglia elettorale. Non passa giorno senza che arrivi qualche notizia inusuale (o surreale) che riguarda questo o quel candidato. Oggi parliamo ad esempio di Vendula Kroupova, bella ragazza candidata alle elezioni comunali in Repubblica Ceca.

    Vendula Kroupova ha 24 anni ed ha deciso di correre come consigliere alle elezioni comunali di Jindrichuv Hradec, che non è uno scioglilingua ma un piccolo paesino della Boemia meridionale. Fin qui tutto normale, visto che all’estero l’età media dei candidati è notevolmente più bassa che da noi, con le donne a giocare spesso un ruolo fondamentale.

    Il caso vuole però che Vendula abbia deciso di portare avanti una campagna elettorale originale e a suo modo geniale, che consiste nel postare sul suo account di Facebook una serie di fotografie che la ritraggono senza veli nelle situazioni più disparate. Il successo pare assicurato.

    Vendula è candidata per il partito comunista, ancora molto forte nelle ex repubbliche socialiste, ed è perciò subito stata soprannominata Red Vendula. Nessuno ha gridato davvero allo scandalo, segno evidente che ormai la patata è entrata di diritto nell’agone politico (come noi ben sappiamo in Italia), strumento importante e spesso decisivo per le sorti della sfida elettorale.

    L’opposizione di destra si è infatti lamentata solo ed esclusivamente accusando Vandula di voler rubare con i suoi scatti osé voti alla destra, convincendo gli elettori con le sue curve a spostarsi a sinistra. Chi credeva che i politici di sinistra fossero tutti seriosi e noiosi dovrà quindi ricredersi. Siamo convinti che davanti alle foto di Vendula Kroupova persino Silvio Berlusconi si convincerebbe a votare comunista.

    Vendula è il nuovo che avanza, mentre noi siamo ancora fermi a Milly D’Abbraccio. La biondina difende la sua scelta attraverso i social network: “Sono giovane e penso di avere qualcosa da mostrare. Le mie foto sono opere d’arte, non sono immagini porno. Nessuno si dovrebbe sentire offeso: quelli a cui questo foto non piacciono possono anche non votarmi”. La rivincita del proletariato passa anche da Vendula. Noi in Italia dovremo accontentarci di Vendola.