Sarah White, Naked Therapy: la psicologa si spoglia (foto e video)

da , il

    Tutti noi siamo abituati a considerare la terapia dallo psicologo come una delle esperienze più tristi e noiose della vita, ed in effetti per molti versi è proprio così. Per fortuna c’è anche chi cerca una nuova strada per approcciare in modo più coinvolgente il paziente, attraverso metodi alternativi.

    Una di queste persone è Sarah White, una bella ragazza americana che ha inventato la Naked Therapy, un nuovo sistema per scavare nella psiche umana unendo utile e dilettevole. In cosa consiste questa tecnica miracolosa? Praticamente, mentre il paziente parla di sé e dei suoi problemi, lei piano piano si spoglia.

    Lei dichiara che questa modalità di approccio al paziente aiuta lo stesso ad aprirsi in maniera più sincera. Sarà, però è decisamente un caso molto strano che i suoi clienti siano quasi tutti uomini. Non è che in questo caso sulla scienza prevale il vecchio sano voyeurismo?

    Una premessa fondamentale, infatti, è che Sarah non ha alcuna licenza per lavorare come psicologa, non avendo ottenuto alcuna qualifica. Il suo è soltanto un modo per unire le sue passioni culturali, farle diventare un lavoro e tirare su qualche soldo.

    Il metodo della Naked Therapy funziona così, nelle parole della stessa Sarah: “Si parte da alcune sedute via web cam, dove io e il paziente parliamo di tutto, in questo modo riesco a capirli ed esplorare la loro psiche. Durante queste sessioni, io uso la potenza dell’eccitazione per aiutarli a ottenere un maggior controllo sulla loro vita”.

    Quali sono i campi in cui è maggiormente richiesta? “Sono specializzata a risolvere i problemi di uomini single che non riescono a relazionarsi con le donne, o uomini con problemi sessuali. La maggior parte dei miei pazienti sono persone dipendenti dalla pornografia e, grazie al mio metodo, li aiuto a smettere. La nudità permette di lasciarsi alle spalle le restrizioni e le inibizioni, e inoltre stabilisce subito un rapporto comunicativo intimo basato sulla fiducia”.

    Insomma, un metodo alternativo che è al tempo stesso un’occasione per ammirare una bella ragazza senza veli e senza inibizioni. Un metodo comunque costoso, perché se per le prime sedute in web cam si spendono 150 dollari a seduta, per le sessioni dal vivo il prezzo diventa quasi proibitivo.

    I clienti comunque non mancano, e anche la televisione le ha dato la giusta attenzione, come dimostrato dall’intervista rilasciata al Jay Leno Show, e dalla ricca rassegna stampa sul suo sito personale. Siete pronti a sottoporvi alla terapia?