Sarah Shahi, dalle serie Tv a Esquire: foto

Sarah Shahi, dalle serie Tv a Esquire: foto
da in Donne
Ultimo aggiornamento:

    Sarah Shahi è senza dubbio una della attrici più interessanti dell’intero mondo delle serie Tv americane, anche se magari meno celebrata e glamour di tante sue colleghe. La sua particolarità deriva dalle sue origini, visto che l’attrice, diventata famosa per The L Word e Life, è nata negli USA da da padre iraniano e madre spagnola. Eccola splendida su Esquire.

    Sarah Shahi, classe 1980 (il vero nome è Aahoo Jahansouz Shahi, che in lingua fārsì vuol dire gazzella), inizia a sfruttare la sua bellezza fin da adolescente, lavorando come modella e come cheerleader per la NFL, la lega professionistica di football americano. La sua classe viene subito notata, tanto che nel 1999 viene eletta la migliore “Dallas Cowboys Cheerleader”, ottenendo così la possibilità di diventare la ragazza copertina del calendario “Squad’s 2000″.

    Poco dopo si trasferisce a Los Angeles alla ricerca del vero successo, e cerca di sfondare sia al cinema che in televisione. Inizialmente si costruisce una solida carriera di ruoli da guest in serie molto popolari come I Soprano, Boston Public, Frasier, Dawson’s Creek, E.R. – Medici in prima linea e Supernatural. Nel 2001 arriva il suo primo vero ruolo, in Alias, dove interpreta un personaggio miniore.

    Il 2004 è l’anno della svolta per Sarah Shahi, perché con caparbietà riesce ad ottenere un ruolo importante nella nascente serie The L Word, che ha creato non poco clamore visto che racconta in maniera chiara, decisa e senza ambiguità quello che è l’universo omosessuale al femminile attraverso l’intreccio di numerose storie. La serie è andata avanti per sei stagioni fino al 2009, ma nel frattempo Sarah non è stata con le mani in mano.

    Nel 2007 inizia a lavorare anche a Life, altra serie di successo che porterà avanti fino al 2009. Nel 2011 finalmente arriverà il suo primo ruolo da protagonista assoluta, in Fairly Legal, dove veste i panni di Kate Reed, un’avvocatessa che decide di intraprendere la professione di mediatrice. E con il primo vero ruolo arriva anche l’attenzione dei media, che iniziano a contendersela, perché, oltre che brava (e pericolosa, visto che è cintura marrone di karate) Sarah Shahi è anche molto bella. Esquire è riuscito a farla posare per un servizio molto bello e sensuale, tutto da godere.

    363

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Donne
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI