NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Sara Tommasi, rap per Marra contro le banche [VIDEO]

Sara Tommasi, rap per Marra contro le banche [VIDEO]
da in Donne, Sara Tommasi

    Sara Tommasi aveva un proposito per il nuovo anno, ovvero chiudere la spiacevole parentesi dei problemi personali e dei film a luci rosse, cambiare vita e tornare in televisione con qualcosa che non fosse uno scandalo. Un programma sbandierato in diverse interviste, ma che crolla miseramente davanti al nuovo video contro il “signoraggio bancario primario e secondario”, realizzato per il fido compagno avvocato Alfonso Luigi Marra. Un video in cui Sara Tommasi si lancia addirittura in un rap fuori sincro, apoteosi del trash.

    Il sodalizio tra Marra e Sara Tommasi va avanti ormai da anni, da quando la soubrette ha sostituito Manuela Arcuri nei video realizzati dall’avvocato, da sempre in guerra contro il potere costituito e, in particolare, contro le banche che controllano l’esistenza di tutti noi. Temi scottanti e di grande attualità, che Sara Tommasi ha abbracciato senza remore, dando anima e corpo alla causa della lotta al signoraggio. Diciamo corpo non a caso, visto che in tutti i video realizzati per Marra la bella showgirl appare nuda davanti alla telecamera, strumento perfetto per far arrivare meglio il messaggio.

    Se un cambiamento c’è stato, dopo le polemiche seguite al presunto secondo film a luci rosse realizzato senza il consenso della Tommasi e anzi al centro di un giro di accuse incrociate con i produttori, questo cambiamento riguarda proprio il nudo, assente nel video rap da poche ore in rete. Marra e la Tommasi decidono di abbandonare lo scandalo fine a se stesso, sostituito dal linguaggio giovane della musica rap, in grado di allargare la lotta anche al pubblico più giovane.

    Per l’occasione è stato scelto il rapper Flycat, che accompagna Sara Tommasi in un video che è un tripudio del surreale.

    Il testo, c’è da scommetterci, è farina del sacco dell’avvocato Marra che, ancora una volta, si scaglia contro le banche, la massoneria e i poteri occulti, i politici corrotti e i media asserviti. Il tutto al grido di “cacciamo i mercanti dal tempio” e condito da frasi in sovraimpressione e una coreografia che farebbe invidia ai musical di Broadway. Vedere la Tommasi alle prese con un balletto privo di coordinazione reca altrettanta tristezza del vederla in interviste in cui appare assente e in balia dei suoi problemi. Noi speriamo sempre che ne venga fuori, ma certo questi progetti estemporanei non sembrano farle bene.

    435

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DonneSara Tommasi
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI